Fallito il colpo del Ko, Frosinone-Crotone finisce 1-2

Foto (c) Mario Salati

Partita jellata per i giallazzurri che nel primo tempo recuperano lo svantaggio iniziale con Paganini. Sull'1-1 Dionisi si fa parare da Cordaz il tiro da tre punti. Il gol decisivo lo mette a segno Marrone dopo una grande parata di Bardi sul primo tentativo di Mazzotta. Cade l'imbattibilità interna dei giallazzurri

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Gori, Maiello, Haas, Zampano; Ciano, Dionisi.

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Citro, Beghetto, Salvi, Novakovich, Matarese, Tribuzzi, Vitale, Szyminski, Trotta, Eguelfi.

Allenatore: Nesta.

CROTONE (3-5-2-): Cordaz; Cuomo, Marrone, Golemic; Mustacchio, Messias, Barberis, Molina, Mazzotta; Simy, Vico.

A disposizione: Figliuzzi, Festa, Curaro, Gigliotti, Bellodi, Itrak, Gomelt, Rodio, Evan S Allan, Ruggieri, Rutten.

Allenatore: Stroppa.

Arbitro: sig. Davide Ghersini di Genova; assistenti sigg. Gianluca Sechi di Genova e Vittorio Di Gioia di Foligno; quarto uomo sig. Luca Massimi di Termoli.

Marcatore: 23’ pt Mazzotta, 44’ pt Paganini, 91′ Marrone

Note: spettatori: Spettatori totali 12.215; abbonati 10.406; paganti 1.809 di cui biglietti ospiti 56; incasso: euro 82.183,69 (incluso rateo abbonati); angoli: 4-3 per il Frosinone; ammoniti: 32’pt Simy, 3’ st Krajnc, 44’ st Brighenti; recuperi: 1’ pt; 4’ st; giocatori in campo con maglie speciali che riportano sulle spalle i nomi propri per il progetto B come Bambini della Lega di B.

Al ‘Benito Stirpe’ due squadre in cerca dei tre punti per scalare posizioni nel ranking playoff si dividono la posta. Se li prende il Crotone grazie ad una rete di Marrone al 91’. Il Frosinone può recriminare per la palla gol sprecata da Dionisi sull-1-1.

ATTEGGIAMENTO A SPECCHIO
Frosinone – Crotone, il riscaldamento (c) Emiliano Grillotti

Nel 3-5-2 del Frosinone alcune novità rispetto alla gara di Benevento. Davanti a Bardi (150 in serie B nella stagione regolare) cambia il centrale di sinistra, con Krajnc che rileva l’infortunato Capuano mentre Brighenti e Ariaudo tengono titolarità e posizione. Tra i cinque in mezzo al campo, Paganini torna sull’out di destra mentre Zampano passa a sinistra al posto di Beghetto. Quindi Maiello è il regista, Haas (50 gare in serie B) e Gori (partita numero 170 in campionato) gli interni. In attacco rientra Ciano (100.a con la maglia del Frosinone) al fianco di Dionisi. Il Frosinone deve rinunciare all’altro ex eccellente della gara, il centrocampista Rohden.

Il 3-5-2 di Stroppa presenza Cordaz tra i pali, in difesa da destra a sinistra Cuomo, Marrone e Golemic. I cursori sono l’ex perugino Mustacchio a destra e l’ex canarino Mazzotta a sinistra, in mezzo Barberis è il regista, Messias e Molina gli intermedi. In attacco la coppia Simy-Vido. Tra i rossoblu out Crociata per squalifica e per infortunio Benali, Zanellato, Spolli, Nalini e Maxi Lopez.

QUARTO D’ORA DI FUOCO
Frosinone-Crotone (c) Mario Salati

Al 3’ Frosinone pericoloso due volte di fila grazie ad altrettanti palloni tagliati di Dionisi in area: sul primo salva Mazzotta sull’arrivo di Paganini, il secondo scivola fuori sulla copertura dello stesso ex giocatore del Palermo. È il Frosinone che vuole fare la partita ma le marcature asfissianti su Maiello e Ciano inaridiscono le fonti del gioco dei canarini.

Il Crotone non sta a guardare e al 6’ sfiora il vantaggio: pallone lavorato a sinistra da Molina, colpo di testa di Vido fuori di poco. Botta e risposta del Frosinone, con Gori che cerca il sinistro al volo dal limite, Dionisi non ci arriva di un soffio in scivolata. Posizione dubbia di Mustacchio all’8’, sul tentativo di cross tampona bene Zampano in angolo, va dalla bandierina Messias, respinge la difesa, gran sinistro di Barberis con Bardi che smorza a terra e poi devia con un balzo felino in angolo.

Crotone pericoloso ancora dalla bandierina con l’ex del Gozzano, salta bene la difesa giallazzurra a due passi da Bardi e il pericolo sfuma. Calabresi più intensi e ficcanti in questo primo scampolo di gara. Ci prova Dionisi dal vertice alto di sinistra dell’area di rigore calabrese, Cordaz blocca a terra. Ma la prateria libera capita al 13’ a Brighenti, tocco di Ciano sull’accorrere del difensore che si allunga la palla. Frosinone sfortunato al 15’: Haas controlla spalle alla porta, si gira e dai 15 metri colpisce la base del palo alla destra di Cordaz. In questo primo quarto d’ora di gioco interessante la posizione di Dionisi che parte preferibilmente da sinistra ma non dà punti di riferimento alla retroguardia avversaria.

MUSTACCHIO-MAZZOTTA, CROTONE AVANTI
Frosinone-Crotone (c) Mario Salati

La partita è tutt’altro che natalizia, il Crotone porta più uomini del Frosinone nell’area avversaria e al 20’ Vido appena dentro l’area giallazzurra incrocia il destro, Bardi si allunga bene e blocca una traiettoria insidiosissima.

Al 23’ il Crotone passa: prima Zampano non spazza su un pallone rinviato da Krajnc concedendo la rimessa ai rossoblu, poi cincischia Maiello su una ripartenza mancata, il pallone arriva a Mustacchio che taglia sul secondo palo, Paganini resta dietro a Mazzotta che infila a porta vuota un pallone passato davanti allo specchio con la difesa canarina piazzata male.

Il Frosinone reagisce al 25’, Dionisi sull’out di sinistra vede Ciano all’altezza dell’area piccola, controllo a giravolta ma Cordaz abbranca a terra. Al 29’ il Frosinone grida al rigore, ma è Dionisi che si aggrappa prima alla maglia di Cuomo che poi gli rende il ‘favore’, il tentativo di semirovesciata termina alto e per Ghersini non c’è nulla di sospetto. Frosinone non bravo ma nemmeno fortunato: al 35’ per un fallo commesso su Ciano sotto la Tribuna Est va sul pallone l’ex di turno, Cordaz respinge sui piedi di Gori ma il pallone gli schizza e il portiere blocca in tuffo.

IL DESTRO DI PAGANINI GONFIA LA RETE

Frosinone-Crotone (c) Foto Mario Salati

Lo stadio rumoreggia quando al 38’ su un’azione tutta di prima partita dal piede di Maiello e poi proseguita per Ciano e quindi per Zampano, l’ex del Pescara calibra male il cross che poteva essere interessante per Paganini. Che a 3’ dal 45’ chiude un cross da sinistra di Dionisi sull’esterno della rate ma comunque da posizione impossibile.

Ma è Paganini che rimette le cose sul binario della parità: azione che parte dal piede di Ciano che illumina il golden boy giallazzurro, destro tagliato e stadio in visibilio. Nel minuto di recupero non accade più nulla, squadre al riposo sul giusto risultato di parità.

CORDAZ SALVA SU DIONISI
Frosinone-Crotone (c) Mario Salati

Al 3’ della ripresa subito un giallo per Krajnc. Il Frosinone urla al 5’ dopo una ripartenza giallazzurra a sinistra: cross di Gori su tocco di Zampano, Golemic entra alle spalle di Paganini col braccio sinistro e lo travolge in aerea ma Ghersini valuta tutto regolare.

La squadra di Nesta gira meglio rispetto al primo tempo. Ma il Crotone si tiene ai livelli della prima frazione di gioco: fraseggio continuo e poi accelerazioni sulle fasce. Ghersini al 13’ ci mette qualcosa di suo e concede una punizione dal limite al Crotone ma il tocco di Brighenti è prima sul pallone e poi sul piede di Vido. Va sul pallone Barberis, traiettoria di poco alta.

Adesso la partita è all’inglese, Ghersini guarda e qualche contatto in più tra due squadre che vogliono vincere, inevitabilmente c’è. Bardi è attento su Messias al 18’, dall’altra pare Paganini è una spina nel fianco destro del Crotone che con Molina ci mette un po’ di furbizia in area di rigore. Al 21’ bella azione tutta di prima del Frosinone, sul tocco di Gori finta di Gori che spiana la corsia di destra a Paganini ma il destro è parato da Cordaz. Ma l’occasione della partita capita al 23’ sul destro di Dionisi servito al bacio da Ciano, l’attaccante arriva davanti a Cordaz che salva col piede destro.

ULTIMI ASSALTI, POI LA BEFFA
Frosinone-Crotone Foto (c) Mario Salati

Entra Gomelt per Vido al 24’, 2’ dopo esce Ciano che non era al meglio della condizione ed entra Trotta, un altro ex. Al 28’ palla telecomandata di Gori per Haas che sulla linea di difensori tutto spostato a sinistra affretta il taglio dentro e Marrone libera su Trotta. Due angoli di fila per il Frosinone non sortiscono effetti.

Partita viva e aperta, al 31’ apertura di Maiello per Dionisi che non aggancia in area per un soffio. Entra l’olandese Rutten per Mustacchio nel Crotone al 32’. E’ la squadra di Nesta che prova a spingere di più. Duettano Trotta e Dionisi al limite a 9’ dal 90, ma per Cordaz è comoda la parata a terra.

Prima un po’ di rumore per un cross di Zampano addosso ad un giocatore rossoblu ma è tutto nella norma. Salva Ariaudo col brivido al 38’, il Frosinone si rifugia in angolo dopo una manovra prolungata del Crotone con Simy perno centrale. Sul corner Marrone manda di poco fuori di testa. Nel Frosinone adesso a mancare sono le distanze e un po’ di precisione. Come accade a Trotta a 6’ dal 90’ quando sbaglia il controllo a rientrare sull’out e il Crotone ringrazia.

Giallo per Brighenti al 44’ su Messias. Sulla punizione arriva il gol-partita del Crotone: palla di Barberis dentro, la difesa non è impeccabile, Bardi ci mette una pezza su Mazzotta ma nulla può sull’accorrente Marrone che infila a porta vuota.

La beffa è servita.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright