Il Frosinone guarda all’estero ed abbraccia i ciociari del Canada (di A.Salines)

di Alessandro SALINES
Giornalista
in zona Cesarini

Il Frosinone guarda all’estero ed abbraccia i ciociari del Canada
Alla fine della prossima stagione tournée nel paese nordamericano

Una squadra d’esportazione. E’ il Frosinone che sbarca in Canada dove i ciociari formano una delle comunità più numerose tra gli oltre 500 mila italiani che abitano nel paese nordamericano. Ciociari che si sono affermati in diversi campi e rappresentano una risorsa importante. Sono imprenditori, professionisti, finanzieri ed intellettuali. Alcuni sono diventati famosi in tutto il mondo come ad esempio il verolano Carlo Baldassarra, fondatore del “Greenpark Group of Companies”, il più grande gruppo di costruzioni immobiliari del Canada.

Parte quindi il progetto d’internalizzazione del marchio della società giallazzurra. Si comincia dal Nord America. L’annuncio effettuato dal direttore marketing Salvatore Gualtieri non è rimasto tale come spesso capita da queste parti. Il neo dirigente è volato in Canada a caccia di nuovi tifosi e di mercati inediti e per consolidare i rapporti con i supporters giallazzurri che vivono oltreoceano e da sempre seguono le sorti dei canarini.

E’ il primo steep di ‘Frosinone Experience‘, l’ambizioso programma di marketing lanciato dal club canarino e tra le principali novità della nuova stagione. Gualtieri è rimasto in Canada cinque giorni ed ha tra l’altro incontrato l’imprenditore italo-canadese Joey Saputo, patron del Bologna e dell’Impact Toronto. Gualtieri e Saputo sono amici da 35 anni: “Ci conosciamo sin dai tempi dell’Università. Poi a Montreal nacque il nostro rapporto che si è cementato nel corso degli anni. Anche rinsaldato dalla passione per il calcio. Lui siciliano, io calabrese e quando due italiani si trovano dall’altra parte del mondo stringono rapporti che restano indelebili nel tempo”, spiega al sito della società.

LA MISSIONE

E’ un programma nel quale sia la nostra Academy che il Settore Giovanile del Frosinone ricopriranno un ruolo centrale”. Il direttore marketing-comunicazione ha stretto rapporti con i club di ciociari che rappresentano la comunità nelle città canadesi. In tutto sono 14 e lavorano per tenere viva l’identità della nostra provincia tra gli emigranti. “Abbiamo definito il rapporto con la comunità ciociara di Windsor (nell’Ontario, ndr), quella di Toronto ed avremo un incontro con la comunità di Montreal presieduta da Aldo Faustini di Ripi, il papà Antonio è stato presidente storico del Club del Frosinone di Montreal”.

TOURNEE ED AMICHEVOLI

Alla fine della prossima stagione il Frosinone andrà in Canada.  “Il secondo obiettivo – ha dichiarato ancora Gualtieri – è infatti l’organizzazione di una tournée. Verrà disputata un’amichevole di lusso con l’Impact di Montreal. Ed inoltre abbiamo in programma partite con le squadre di Toronto e Windsor, le città dove le comunità ciociare sono molto ben radicate. Ad ottobre ci sarà un altro incontro per chiarire i dettagli anche di queste operazioni”.

Saranno coinvolti i giovani che sono al centro del progetto ‘Frosinone Experience’. L’obiettivo è la fidelizzazione ai colori giallazzurri e la promozione dei valori dello sport lavorando soprattutto con le scuole. “Abbiamo in mente di organizzare una partita al ‘Benito Stirpe’ tra la squadra vincitrice della Frosinone School Cup (data di quella finale probabilmente il 6 gennaio 2018, progetto da avviare all’inizio del prossimo anno scolastico, ndr) e una selezione canadese composta da figli di ciociari in Canada”, conclude Gualtieri. Una squadra d’esportazione.

§

Entra nella stanza di A.Salines con tutti i suoi articoli

§