Alessandro Battilocchio

Per Forza Italia Frosinone non esiste più

Dopo mesi e mesi la provincia di Frosinone non figura nel sito del coordinamento regionale del partito, nonostante le numerose segnalazioni. Il commissario è Claudio Fazzone. Ma perché non indicarlo? Il precedente della nomina ribaltata di Alessandro Battilocchio. Eppure la Ciociaria è una roccaforte “azzurra”.

Tutti gli uomini di Tajani per “marcare” Fratelli d’Italia

Il coordinatore nazionale degli “azzurri” ha nominato quattro capi dipartimento, tra i quali c’è il fedelissimo Alessandro Battilocchio. Nel Governo Forza Italia lavora bene con il Pd e nel centrodestra l’asse con la Lega mira a ridimensionare Giorgia Meloni. La battaglia politica è al Sud.

Forza Italia, la Ciociaria come il verso del coccodrillo

Sulla pagina del coordinamento regionale da mesi manca la “gerenza” della provincia di Frosinone. Non è indicato chi guida il partito. Perché? Sembra la canzone per bambini che ironizza sul fatto che nessuno conosce il verso che emette l’alligatore. Ma qui il problema politico è evidente e profondo.

Verso l’inevitabile resa dei conti tra Tajani e Fazzone

Il coordinatore nazionale ha debuttato nel ruolo ottenendo un successo nella difficile partita della nomina dei sottosegretari. Ora metterà mano alla riorganizzazione del partito. In provincia di Frosinone il grande gelo con il senatore e coordinatore regionale va avanti da tempo. Cosa può succedere

Rivoluzione Forza Italia, Battilocchio a Frosinone

Forza Italia ufficializza la nomina del nuovo commissario provinciale di Frosinone Alessandro Battilocchio. La sua designazione aveva innescato uno scontro frontale tra Claudio Fazzone ed Antonio Tajani. Oggi la nomina. Senza annunci né comunicati

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright