Tommaso Miele

Anno Dòmini, nuovi domìni, stessi valori… al sapore di Miele

Non è stata una banale relazione. Nè un, seppur dovuto, resoconto dell’attività svolta. Quella del presidente della Corte dei Conti Tommaso Miele è stata uno spaccato di interesse straordinario sullo stato della Cosa Pubblica. Ascoltandola è apparso chiaro a tutti quanto sia cambiato il mondo che ci circonda in questo ultimo anno

La nemesi dell’uomo giusto

La nostra cultura affonda le radici nella figura dell’uomo giusto. Ma oggi in molti non cercano il dialogo. Hanno troppi interessi. Di fronte alla guerra abbiamo scoperto gli ossimori viventi: vivono di giudizi preconfezionati. Le parole del giudice

Miele:Con la scusa del Covid, alleggerite le responsabilità

Durante l’inaugurazione dell’Anno Giudiziario il presidente della Corte dei Conti del Lazio ha avvisato che non verrà abbassata la guardia ora che arriveranno i fondi del Recovery. Tommaso Miele punta il dito contro il decreto che, con la scusa del Covid “sta introducendo una vera e propria irresponsabilità”

Il trappolone a Tommaso Miele ed i falsi tweet su Renzi

Il caso dei tweet pieni di insulti a Matteo Renzi usciti da un account Twitter non più in uso al giudice Tommaso Miele. Mentre è in piena corsa per diventare presidente nazionale della Corte dei Conti. L’alto magistrato rompe il silenzio. Non fa accuse. Ma le impronte della ‘macchina del fango’ sono evidenti. Il messaggio a Matteo Renzi. Che risponde a stretto giro.