A Frosinone il Campo largo per Marzi è quello di Zingaretti

Il passo indietro di Mauro Vicano, il movimentismo di Francesco De Angelis, la soluzione Domenico Marzi. Ma la coalizione che si vuole mettere in campo è quella voluta dal Governatore. Adesso il Pd non può permettersi di sbagliare.

Un’alleanza politica che parta da Italia Viva e Azione e arrivi fino al Movimento Cinque Stelle. Esattamente come quella che sostiene Nicola Zingaretti alla Regione Lazio. Bruno Astorre, segretario del Pd, ha fatto capire che a Roma si aspettano questo anche al Comune di Frosinone. Dove nel Campo Largo deve esserci posto pure per forze trasversali come il Polo Civico e la lista di Carmine Tucci.

Francesco De Angelis non solo ha detto che può fare ma si è messo al lavoro per questo. Individuando nell’ex sindaco Domenico Marzi l’uomo giusto per unire l’intero variegato fronte. (Leggi qui Vicano pensa al ritiro e propone Marzi).

La strada in salita

Michele Marini e Domenico Marzi (Foto: Giornalisti Indipendenti / Ciociaria Oggi)

Un’operazione che però non è così semplice come qualcuno pensa. Si tratta di creare un’amalgama che spesso non c’è perché i singoli protagonisti si sono divisi in questi anni. Sarà importante per esempio vedere come si confronteranno Domenico Marzi e Michele Marini dieci anni dopo una frattura che ha lacerato il centrosinistra anche sul piano provinciale.

Bisognerà verificare se esistono spazi per un accordo con i  Socialisti di Gian Franco Schietroma, architrave dell’alleanza di centrosinistra nel capoluogo.

Domenico Marzi ha già messo in piedi coalizione del genere in passato, puntando molto sulle liste civiche che portavano il suo nome o erano a lui riconducibili. Probabilmente cercherà di applicare lo stesso schema con qualche variante però. Per esempio l’apertura a liste che in questi anni sono state nel centrodestra. Ma servirà soprattutto un Pd forte, motivato, schierato completamente con il suo candidato sindaco. Con tutti i leader a pedalare per Domenico Marzi.

Lo schema Zingaretti

Bruno Astorre (Foto: Alvaro Padilla / Imagoeconomica)

Sarà infine importante verificare cosa farà il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti in questa campagna elettorale. Lo schema di coalizione è quello che lui stesso ha suggerito a Francesco De Angelis e a Bruno Astorre.

Inoltre è stato chiesto un passo indietro ad uno che nel Pd ci ha passato un’intera vita politica: Mauro Vicano. Non è stato un passo indietro semplice e neppure indolore. Adesso  a non poter sbagliare nulla è proprio il Pd regionale, quello che fa riferimento a Nicola Zingaretti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright