Abbruzzese accetta la candidatura a sindaco. «Ora una nuova generazione»

Foto: © Gianluca Pistore

Mario Abbruzzese ha sciolto la riserva. Sarà lui il candidato sindaco di Cassino alla guida di un cartello del centrodestra. La ricostruzione dell'alleanza. La conta dei numeri. Ieri sera a Roma: "Arriviamo al ballottaggio e ce la giochiamo lì"

L’ultimo ripasso dei conti lo ha fatto all’alba. A mente fresca e con la tazzina del caffè in mano. Il vice coordinatore nazionale Enti Locali di Forza Italia Mario Abbruzzese ha ripercorso i numeri che già ieri sera aveva comunicato a Roma. (leggi qui Mario pronto al si. E pure Sebastianelli. Via Lega e Tedesco. Il Pd c’è ma Sarah no). Nel frattempo ha ricevuto un altro paio di chiamate: altri pezzi di centrodestra pronti a rientrare. Così ha rotto gli indugi. Ed ai fedelissimi ha detto che accetta la candidatura a sindaco di Cassino alla guida di un cartello di centrodestra.

Ora i programmi

Adesso basta parlare di persone, iniziamo a parlare di programmi”: Mario Abbruzzese ha detto questa mattina ai fedelissimi. È già proiettato avanti nella campagna elettorale.

In giornata aspetta una decisione di Giuseppe Sebastianelli che ieri sera si era detto pronto a sostituirlo se Abbruzzese avesse deciso di rinunciare. Dopo pranzo gli darà una risposta l’ex assessore alla Manutenzione Franco Evangelista.

Oggi annunceranno la loro posizione anche l’ex assessore Dana Tauwinkelova, il leader della destra sociale Maurizio Russo.

Centrodestra unito

Nel corso della telefonata fatta ieri sera, Mario Abbruzzese aveva tracciato il quadro dei numeri. E calcolato che ci sono i margini per agganciare il ballottaggio. Al suo interlocutore ha profetizzato “Andremo al ballottaggio io e Petrarcone“. È la previsione che lui stesso aveva fatto subito dopo la crisi e la caduta dell’amministrazione di Carlo Maria D’Alessandro.

Ad Alessioporcu.it ha detto “Ho dato la mia disponibilità a riunire il centro destra e finalmente ci siamo riusciti. Adesso il prossimo obiettivo è far crescere una squadra di giovani professionisti, persone preparate, che possano portare nuova energia nell’amministrazione della città. Se i cittadini dovessero consentirmi di fare il sindaco vorrei fare l’allenatore, di una grande squadra di giovani professionisti».

Situazione difficile ma gestibile

Cassino è in un momento difficile” scrive Abbruzzese nella nota con cui oggi annuncerà di accettare la candidatura a sindaco.

Cassino ha bisogno di politica, dobbiamo gestire una situazione difficilissima. Ed io sento di poter mettere a disposizione la mia esperienza politica per ridare alla mia città la centralità politica che merita a livello nazionale”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright