Il presente di Buschini e Battisti nella Piazza Grande di Zingaretti

Il capogruppo regionale del Pd parla ormai al posto del Governatore in tutti i momenti chiave: dalla mozione di sfiducia al documento di economia e finanza. La consigliera ha presentato un emendamento in tema di mobilità sostenibile che guarda al territorio e suona come un manifesto del pensiero del candidato alla segreteria Democrat



Mauro Buschini e Sara Battisti sempre più decisivi. Non soltanto per quanto riguarda il Pd regionale, ma nello stesso schema politico di Nicola Zingaretti, lanciato verso la segreteria nazionale del Partito.

Mauro Buschini, capogruppo regionale dei Dem, parla sempre più al posto dello stesso Governatore. Anche nelle ore scorse, a proposito di un atto delicato e politicamente impegnativo come il Documento di economia e finanza regionale 2019-2021. (leggi qui Via al Defr Regionale: «Ora crescita e lotta alle disuguaglianze»)

Soprattutto è il contenuto del testo ciò che bisogna analizzare. Ha detto Buschini: “Un lavoro che ha visto il prezioso contributo  di tutti i consiglieri, della maggioranza e delle opposizioni per un documento che parla ai cittadini e migliora la qualità della vita con interventi specifici su opere pubbliche, politiche sociali, sanità, trasporti e istruzione. Ridurre le disuguaglianze tra le persone è necessario per offrire a tutti le stesse opportunità. Il Lazio si è rimesso in moto, scala le classifiche nazionali su settori strategici”. Non è il commento di un capogruppo. È una sorta di manifesto dello Zingaretti pensiero: inclusione, coinvolgimento, apertura alle opposizioni, linguaggio che tranquillizza l’opinione pubblica.

L’emendamento di Sara

Sara Battisti ha invece presentato un importante emendamento su settori cruciali come la Viabilità e le Infrastrutture stradali, i Trasporti e il Diritto alla Mobilità. Con un incremento all’autorizzazione di spesa pari a 800.000 euro per il 2019 e 500.000 euro per gli anni 2020 e 2021.

Si tratta di un intervento che si rende necessario per la messa in sicurezza della pista ciclabile Fiuggi-Paliano, realizzata in base a quanto predisposto nel protocollo d’intesa dal titolo “Programma integrato di valorizzazione del percorso di collegamento Lago di Canterno-Selva di Paliano”, con il recupero della tratta ferroviaria dismessa Fiuggi-Paliano. Un provvedimento sottoscritto negli anni Novanta da Regione Lazio, Amministrazione Provinciale di Frosinone, XII^ Comunità Montana Monti Ernici e i Comuni di Fiuggi, Acuto, Piglio, Serrone e Paliano.

L’incremento del finanziamento è finalizzato altresì all’ampliamento della ciclo via turistica sull’ex tracciato ferroviario Roma-Fiuggi, che è già parte integrante di ciclo-vie turistiche nazionali. Come la EuroVelo 5 – Bicitalia 3- Francigena.

Se c’è un tema caro a Zingaretti, è quello della mobilità sostenibile.

Mauro Buschini e Sara Battisti sono esponenti di spicco di Pensare Democratico di Francesco De Angelis e stanno lavorando per un Pd che sappia contrastare il Movimento Cinque Stelle sui territori. Puntando proprio sul punto debole della formazione fondata da Grillo: l’assenza di elementi concreti oltre l’urlo e le parole alla pancia della piazza. A Roma come nelle province. E’ la Piazza Grande di Zingaretti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright