Mauro Buschini

Meglio consigliere regionale: i 4 uscenti puntano alla conferma

Indipendentemente dal risultato di Alatri Mauro Buschini (Pd) sta lavorando per il tris. Sara Battisti, vicesegretario regionale dei Dem, ha già opzionato il secondo mandato. Loreto Marcelli (Cinque Stelle) è lanciatissimo e Pasquale Ciacciarelli (Lega) intende giocarsi per intero le sue carte. Perché la Pisana conta almeno quanto Montecitorio.

EcoFestival: sì all’agrovoltaico, ma giù le mani dai terreni pregiati

Il Pnrr stanzia oltre un miliardo a favore dello sviluppo degli impianti fotovoltaici, ma senza compromettere l’utilizzo dei terreni agricoli. Della loro tutela se n’è discusso nella terza tappa del Festival dell’ambiente, di scena a Piglio: la Patria del Cesanese. Il promotore Buschini, per passare dalle parole ai fatti, ha già presentato un emendamento al collegato al bilancio regionale: per non far piantare pannelli solari nei campi che danno prodotti di qualità

Del Brocco attacca la Fontana e vuole “fare la festa” a Buschini

L’assessore FdI di Ceccano, criticando anche la sottosegretaria ciociara, irride il Festival dell’Ambiente promosso dal consigliere regionale del Pd. E lo sfida a fare tappa nella roccaforte di Fratelli d’Italia. Lo taccia di prepotenza il responsabile organizzativo Dem Cacciarella, facendo sapere che si farà tappa anche lì. Perché «i Comuni sono stati selezionati a prescindere dal colore politico»

Si fa presto a dire bonifica: meglio tardi che mai

Il Festival ciociaro dell’ambiente fa tappa a Ceprano con il recupero ambientale della Valle del Sacco. Arrivando idealmente dalla coda alla testa: Colleferro. Ormai è una corsa contro il tempo e la burocrazia. E Mauro Buschini, promotore dell’eco-kermesse, preannuncia una proposta di legge per la velocizzazione della bonifica

La linea del Pd 4.0: uno per uno, tutti per tutti

La strategia di Bruno Astorre, politico capace di vendere il ghiaccio agli eschimesi. Ad Alatri e Sora i big locali dei Democrat hanno margini di azione enormi e a tutti basterebbe un successo minimo. Se poi dovesse arrivare il trionfo, allora il verso della politica ciociara cambierebbe.

Ruspandini, Buschini, Battisti: il senso dei big per le comunali

Il senatore di Fratelli d’Italia e i consiglieri regionali del Pd sanno che il radicamento nel territorio fa la differenza e sono in prima linea alle amministrative. Ma non tutti gli eletti e i leader seguono il loro esempio. Per esempio i parlamentari dei Cinque Stelle non si vedono. E quelli della Lega hanno il freno a mano.

Dai fiori d’arancio all’asse di ferro: i giorni di Astorre

Il senatore e segretario regionale del Pd ha pronunciato il fatidico “sì” con Francesca Sbardella. Tra gli invitati Dario Franceschini, Nicola Zingaretti e Daniele Leodori. Nomi che possono portare ad un patto politico in grado di cambiare verso al centrosinistra. Ecco come e perché.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright