Indiscreto – Iannarilli, Roma e Fiorito a fitto colloquio, mentre Abbruzzese…

Antonello Iannarilli, Franco Fiorito e Adriano Roma: si sono visti due giorni fa a Frosinone ed hanno parlato a lungo. Sono stati avvistati nella zona del Palazzo di Giustizia. Tutti giurano che si sia trattato di un caso e di una pura coincidenza. Sarà. Ma uno dei tre ha parlato del suo futuro politico. Chi sarà?

 

L’assessore regionale ai Cassonetti Mauro Buschini ha festeggiato la mancata sfiducia (leggi qui) ordinando l’aperitivo. Prima si è accertato che in ufficio fossero andati tutti a pranzo. Ha ordinato nientemeno che bitter e patatine per tre: se stesso, il capo segreteria Lucio Migliorelli, il capo della comunicazione Riccardo Strambi. Purtroppo non c’erano altri a cui offrirlo. Ha pagato lui. Qualcuno ha segnato sul calendario la data.

 

Caos nel gruppo di Forza Italia alla notizia che Mario Abbruzzese non avesse votato la mozione di censura anti Buschini, contribuendo a lasciare solo il suo capogruppo Antonello Aurigemma. (leggi qui) La giustificazione è che fosse andato dal notaio per ritirare la documentazione relativa alle Comunali di Frosinone. Il suo fido coordinatore Pasquale Ciacciarelli era convinto d’esserci andato lui.

 

Caos anche nell’ufficio del governatore Nicola Zingaretti. Lo stratega della comunicazione Emanuele Lanfranchi è balzato sulla seggiola appena ha letto il tweet della sindaca Virginia Raggi. Annunciava ‘finalmente‘ la convocazione da parte della Regione per mercoledì prossimo al fine di esaminare il caso rifiuti nella Capitale. Il giannizzero delle veline non ne era stato informato. Dopo avere inquisito l’intero ufficio, ha accertato che nessuno si era dimenticatO di riferirgliene. Cosicché, nel pomeriggio, ha diramato l’ennesima puntura di spillo alla sora sindaca: “Contrariamente a quanto detto dal sindaco Raggi, mercoledì non è previsto nessun incontro tra il presidente Zingaretti e il sindaco. Mercoledì è fissata tempo la conclusione della Valutazione di impatto ambientale per un impianto a San Vittore del Lazio, fuori dalla provincia di Roma“.

 

Perché Marino Fardelli si telefona così spesso con Francesco? Non il senatore Scalia, con il quale ha un patto blindato. Ma con De Angelis. Cerca una doppia blindatura?

 

Presentazione della lista di Forza Italia alle Comunali di Frosinone. Danilo Magliocchetti appare con un vestito grigio appena stiratogli addosso dalla di lui signora, abbinato ad una camicia a rigoni bianca e celeste, sovrastata da una cravatta in tinta. Il dominus di Forza Italia Mario Abbruzzese si presenta in tenuta semi sportiva: giacca blue elettrico e jeans.

 

Uniti da un insolito destino. Il senatore Francesco Scalia e l’ex coordinatore provinciale di Forza Italia Adriano Roma cercano disperatamente di farsi interrogare in udienza per poter fornire all’Accusa tutti gli elementi con cui dimostrare che non hanno commesso reati. Entrambi non riescono nell’impresa. Roma si è dovuto prendere l’ennesima archiviazione senza riuscire a farsi ascoltare. Scalia, per la questione Aeroporto, ha incassato l’ennesimo rinvio. Vorrebbe arrivare alle elezioni potendo esibire a Matteo Renzi la scritta ‘Nulla‘ sul certificato dei carichi pendenti. Ma non c’è modo di riuscire a farsi ascoltare.

 

Chi è quell’amministratore pubblico che rischia la denuncia per stalking da parte del personale d’ufficio? Notata la loro insofferenza ha cambiato musica. Si, ha tolto Occidentalis Karma e adesso sente a tutto volume ‘Un grande amore‘ de Il Volo. Il problema è che canta pure a squarciagola. Come Nerone.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright