L’unico Project è quello di Ottaviani

L'analisi del Consiglio Comunale di giovedì sera a Frosinone. Gioco di squadra perfetto tra il sindaco, Adriano Piacentini, Fabio Tagliaferri e Danilo Magliocchetti. Il centrodestra porta a casa il risultato che voleva per l’area Matusa. Opposizione battagliera ma senza un coordinamento


Un gioco di squadra perfetto tra il sindaco Nicola Ottaviani, il presidente del consiglio comunale Adriano Piacentini, l’assessore ai lavori pubblici Fabio Tagliaferri e il capogruppo di Forza Italia Danilo Magliocchetti. La votazione del consiglio comunale sul project financing (leggi qui Il Comune dice no a Zeppieri: niente palazzi intorno al Matusa) era importante per la maggioranza di centrodestra, che è arrivata preparata.

Alla fine i voti sono stati 17. Ne sono mancati 4, ma a sedute del genere, per di più alla vigilia delle festività natalizie, è normale.

Danilo Magliocchetti ha presentato l’emendamento che ha spezzato il ritmo all’opposizione. Mentre Adriano Piacentini ha condotto i lavori con la consueta fermezza, facendo rispettare tempi e procedure. Fabio Tagliaferri ha dimostrato di aver reagito al ridimensionamento. Negli scranni riservati alla giunta si è posizionato all’estrema sinistra del sindaco, vicino all’altro Tagliaferri, Massimiliano.

Fabio Tagliaferri ha presentato la pratica del project e ad un certo punto è stato lui ad urlare, rivolto alle opposizioni: “Perché dovremmo rischiare un’azione di risarcimento dei danni se stiamo esercitando il nostro ruolo?”. Aver perso la delega di vicesindaco sembra averlo motivato. Moltissimo.

L’attuale vicesindaco, Antonio Scaccia, ha tenuto un profilo bassissimo. Lui era seduto alla destra di Ottaviani.

Nicola il mattatore

Ma è stato il sindaco il protagonista assoluto della serata. Nicola Ottaviani ha lanciato tre messaggi che gli stavano a cuore. Il primo, quando ha detto che l’opposizione scappa dall’aula, mentre il centrodestra si assume ogni responsabilità. Il secondo quando ha paragonato il vecchio project alla situazione attuale: nuovo stadio e Parco Matusa. Il terzo quando ha affermato che la sentenza del Tar, a suo giudizio, dà per definito tutto il pregresso.

Nicola Ottaviani intende continuare a fare il sindaco per altri tre anni e mezzo, fino al termine del mandato. Questo è chiaro.

Ottaviani, PiacentiniPer quanto riguarda le opposizioni, Alessandra Sardellitti (Pd), Stefano Pizzutelli (Frosinone in Comune), Marco Mastronardi, Christian Bellincampi (Cinque Stelle) e Vincenzo Savo (Lista Cristofari) hanno dato battaglia. Ma le minoranze hanno dato ancora una volta l’impressione di avere bisogno di un coordinamento.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright