Le prime coltellate a Marrone mentre il capogruppo si defila (di M. Molisani)

Il nuovo 'coordinatore' dello Staff del sindaco si presenta. Ma non tutti lo accolgono a braccia aperte. Anzi, alle sue spalle... Intanto il Capogruppo senza Partito...

Mario Molisani

L'ombra nei palazzi del potere

Scoppia la grana Vincenzo Marrone nella maggioranza governata (si fa per dire) dal sindaco Carlo Maria D’Alessandro.

Ricevuto il pacco regalo dal sindaco Babbo Abbruzzese (leggi qui Il regalo di Babbo Abbruzzese a Carlo snellissimo (di M. Molisani) Carlo non più snellissimo D’Alessandro ha fatto appena in tempo  a togliere la carta e mettere in servizio il suo nuovo coordinatore della Segreteria, assunto con incarico di Staff.

L’esordio non è stato dei più felici. Vincenzo baciamo le mani Marrone ha aperto una chat su WhatsApp per comunicare urbi et orbi il suo ingresso in servizio.

Il nome dato al gruppo è stato Comunichiamo.

“Buonasera a tutti e scusate l’orario. Come forse saprete sono stato da poco nominato in seno al Comitato dinamico ed assegnato allo Staff de Carlo ed alla Segreteria. Lo scopo del gruppo è squisitamente tecnico e di natura informativa e divulgativa delle informazioni. Mi auguro di poter fornire a tutti un valido aiuto e vi chiedo collaborazione”

 

Seguono una serie di pollici in su. Ma poi nei messaggi che si scambiano privatamente tra di loro, i consiglieri della maggioranza scrivono “Ma chi è? E che vvò?

Qualcuno con un po’ di pa… attributi, dice in chat che secondo lui questa nomina non è una buona idea.

“L’avvocato Marrone è persona degna ma come va intesa questa nomina? Siamo stati tutti commissariati, sia Giunta che Capigruppo? Siamo una manica di incapaci ed abbiamo bisogno della balia? Qualcuno è stato informato prima?” 

 

Nessuno corre in difesa di Vincenzo baciamo le mani Marrone. Il quale replica spiegando che Carlo non più snellissimo D’Alessandro gli ha chiesto di dargli una mano dal momento che lo Staff è carente. Assicura che non metterà il naso in faccende politiche. E che le sue mansioni sono solo di natura tecnica ed organizzativa.

 

Iniziano le pernacchie. Così qualcuno scrive “Guarda che per questo abbiamo già i Consiglieri e gli Assessori

Tra le risate, un altro scrive “Ma almeno possiamo dettare noi le linee guida?

Qualcuno si cancella salla chat.

Nel frattempo avviene un altro scambio di messaggi in privato tra tre consiglieri. Si scopre così che il Capogruppo senza Partito ma….fino a quando? abbia affermato che fintanto che le decisioni non saranno condivise «non parteciperò più ai Consigli Comunali!»

Vedremo il prossimo 22 dicembre

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright