Perché il gruppo della Lega può mettere in crisi la “staffetta” a Frosinone

Agitazione nei gruppi di maggioranza in municipio a Frosinone. Intanto Carmine Tucci (Cuori Italiani) continua a tessere la tela nel centrodestra. Perché il gruppo della Lega può mettere in crisi la "staffetta".

L’ipotesi che la Lega possa costituire un gruppo consiliare forte ha messo in agitazione tutta la maggioranza che sostiene il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani. Al Carroccio hanno aderito l’assessore Valentina Sementilli e il consigliere Alessandro Petricca (Lista Ottaviani).

Finora in aula consiliare sono rimasti “civici”, su indicazione di Ottaviani, che non intende alterare gli equilibri della maggioranza, così come usciti dalle urne un anno fa. Ma Francesco Zicchieri, deputato e coordinatore regionale della Lega, vuole accelerare.

Il gruppo in questo momento ha soltanto Enrico Cedrone, passato alla Lega dopo essere stato eletto in Forza Frosinone. C’è un pressing del Partito di Salvini anche su Sara Bruni (Frosinone Capoluogo). Un gruppo unico della Lega conterebbe tre consiglieri (Cedrone, Pertica, Bruni) e un assessore (Sementilli). In grado di dire la sua in maniera forte.

Da qualche giorno in maggioranza si parla della famosa “staffetta” in giunta, stabilità nel luglio 2017.

Nessun accordo scritto, tutto orale. Ma lo schema, che riguarda tutti i gruppi consiliari con un solo esponente, prevederebbe questa soluzione: dopo trenta mesi (due anni e mezzo) dall’inizio di un anno fa, campo della guardia tra Cuori Italiani e Forza Frosinone. Cioè Rossella Testa dovrebbe lasciare il testimone ad Enrico Cedrone, che nel frattempo è passato nella Lega.

La seconda parte dell’accordo è invece pensata su venti mesi, con tre passaggi: ha iniziato Pasquale Cirillo (Alternativa Popolare), che poi dovrebbe lasciare il testimone a Fratelli d’Italia. Per i successivi venti mesi. Quindi Fratelli d’Italia dovrebbe passare la staffetta a Frosinone Capoluogo.

Però nel frattempo sono cambiate già tante cose: Alternativa Popolare non ha più il consigliere, perché Francesco Trina è stato prima indipendente e poi è passato nella Lista Ottaviani. Francesco Cedrone è della Lega e non più di Forza Frosinone, Sara Bruni (Frosinone capoluogo) potrebbe salire sul Carroccio.

In maggioranza c’è chi ha ricordato anche un’altro capitolo di quell’accordo, già rispettato: Samuel Battaglini (Forza Frosinone) e Giuseppe Vittigli (Fratelli d’Italia) fanno parte dello staff del sindaco Ottaviani.

Se lo schema della staffetta “salta”, allora tutto va in discussione.

Intanto Carmine Tucci continua pazientemente a tessere la tela di Cuori Italiani (che esprimono il consigliere Carlo Gagliardi e l’assessore Rossella Testa).

Gli incontri a Roma con Gaetano Quagliariello si stanno moltiplicando. Il motivo è semplice: con questi “chiari di luna” nel centrodestra, una formazione come Cuori Italiani può rappresentare un valore aggiunto importante.

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright