Il rettore vicario a Lettere (e noi l’avevamo detto)

La delega di vice rettore vicario dell’università di Cassino è andata ad una professoressa della facoltà di Lettere. E noi lo avevamo detto (leggi qui)

A determinare la scelta è stato il sottile gioco degli equilibri tra i Dipartimenti. Non a caso il magnifico rettore Giovanni Betta nel pomeriggio ha incontrato il direttore del Dipartimento di Economia-Giurisprudenza Giuseppe Recinto. Poi si è confrontato con il professor Edoardo Crisci, direttore del dipartimento di Lettere e Filosofia.

Economia ha confermato che in questa fase non ritiene opportuno fare altri nomi se non quello di Raffaele Trequattrini, dimissionario in attesa che la Guardia di Finanza faccia piena chiarezza sul debito da 40 milioni di euro scoperto nei conti dell’università (leggi qui). Dimissioni poi congelate dal Rettore.

Tutti hanno convenuto sull’opportunità di una nomina a tempo. Il nome individuato è quello della professoressa Marilena Maniaci, vice direttore del Dipartimento e già delegata alla Ricerca. Al fine di caricare di ancora maggiore significato quella designazione è stato deciso di fissare all’otto marzo la firma ufficiale e l’insediamento. E’ la prima volta che in 38 anni di storia dell’Unicas l’incarico di pro rettore vicario va ad una donna. Resterà in carica al massimo fino alla fine dell’anno, nella convinzione che l’inchiesta verrà conclusa prima.

Andrà invece ad un esterno la delega al Bilancio lasciata da Trequattrini, al momento tenuta ad interim dal rettore.

Professore ordinario dal 2008, la neo vicaria ha pubblicato un repertorio di terminologia libraria, una monografia sulle caratteristiche dimensionali dei manoscritti bizantini, un manuale di archeologia del manoscritto e diversi contributi apparsi in riviste scientifiche.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright