Provincia? Speriamo che mi fregano

Alfredo Pallone, capo indiscusso di Area Popolare, si augura che il presidente della Provincia Antonio Pompeo e il Pd attribuiscano la vicepresidenza a… Luigi Vacana.

In questo modo avrebbe l’alibi politico perfetto per mandare all’aria l’alleanza e tornare da Nicola Ottaviani alle comunali di Frosinone. Come gli chiedono i suoi colonnelli sul posto Francesco Trina e Daniele Zaccheddu.

Luigi Vacana, eletto nella lista A Difesa del Territorio e dirigente di Sinistra Italiana, a quel punto sarebbe in crisi mistica, dal momento che al Comune di Frosinone ha preso i voti ponderati dai consiglieri del Polo Civico, tutti eletti nel Centrodestra e intenzionati a starci. Che farebbe poi Vacana alle comunali di Frosinone? Sosterrebbe Nicola Ottaviani di Forza Italia? Un minuto dopo Stefano Fassina a Roma convocherebbe il Soviet supremo.

Gianfranco Schietroma, leader dei Socialisti, politicamente non sopporta Antonio Pompeo. Alla Provincia, con A Difesa del Territorio, potrebbe fare un accordo di centrosinistra (tanto non ci sono uomini suoi), ma a Frosinone è complicato che possa ritirare Vincenzo Iacovissi, candidato a sindaco dal…2016. Il primo. Anche perché Schietroma, in vista delle prossime elezioni politiche, ha bisogno di dimostrare a livello nazionale che Frosinone resta una roccaforte. Con un suo candidato a sindaco è più facile. Potrebbe riservarsi l’opzione dell’alleanza al secondo turno con il Pd e intanto mettere da parte un “tesoretto elettorale” per ottenere una candidatura blindata a Camera o Senato.

Alfredo Pallone e Gianfranco Schietroma sono politici navigati, esperti e scaltri. Sulle alleanze hanno sempre dimostrato di adottare la logica dei “due forni”.

Francesco De Angelis, Francesco Scalia e Antonio Pompeo si fideranno? Perché sulla vicepresidenza alla Provincia Schietroma e Pallone preferiscono essere… fregati.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright