Pensieri & Parole – Date un Jobs a questo Frosinone (di A. Biagi)

Il Frosinone alle prese con i suoi fantasmi. E con la paura di dover fare bene. tutti i costi. L'analisi di Biagi.

Alessandro Biagi

Pensieri & Parole a palla lontana dal campo

Siate affamati! Siate folli!

La frase è di Steve Jobs, uno che di successo se ne intendeva. Allora mettiamolo nella playlist audio dei giocatori del Frosinone e facciamoglielo sentire fino allo sfinimento.

Perché sentire a fine gara l’allenatore e qualche giocatore parlare di “problema mentale” in riferimento alle recenti gare buttate all’aria dall’undici canarino non è cosa edificante.

Quale il problema mentale di una difesa molle, che si fa sovrastare come Matteo Ciofani nel primo gol di Laribi, o beffare come Matarese, Russo ed il pur bravo Bardi nel terzo gol romagnolo?

Anche in fase di impostazione, qualche leziosità o giocata di tacco in meno, ed un po di spinta agonistica in più potrebbe fare la differenza.

Questo Frosinone è squadra dal grande talento, ma nel mondo dello sport se e sono viste tante di squadre belle e talentuose sbranate da squadre affamate.

Ci vuole forse un po di fame in più, ed un pizzico di follia, quella che fa credere nei sogni e spesso li rende realizzabili.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright