Frosinone prendi nota: sale in A chi ha la difesa meno battuta (di A.Salines)

Alessandro Salines

Lo sport come passione

di Alessandro SALINES
Giornalista
in zona Cesarini

 

 

Le statistiche di footballdata.it in vista della prossima serie B
Frosinone prendi nota: in serie A promosse le squadre con la difesa meno battuta
Campagna abbonamenti a gonfie vele: rinnovate 3866 tessere

 

I numeri schiacciano le parole. Anche e soprattutto nel calcio. Statistiche che bisogna tenere bene a mente in vista dell’inizio del campionato. Dati da studiare e da analizzare. Spesso ritenuti più importanti degli schemi, della condizione fisica ed addirittura degli stessi calciatori.

L’agenzia specializzata footballdata.it ne presenta alcuni interessanti sulla serie B ed in particolare sulla corsa-promozione. Quella che interessa al Frosinone. Footballdata.it indica la rotta per salire in serie A o meglio dà i numeri: si vola nel massimo campionato con la difesa meno battuta e vincendo più partite degli avversari.

In 14 delle ultime 18 stagioni la differenza l’ha fatta la retroguardia

Primo non prenderle. In Italia è sempre stato così in qualsiasi torneo, dalla serie A (Juve docet) fino alla Terza categoria. E la B non sfugge a questa regola. In 14 degli ultimi 18 tornei cadetti (77,8%), infatti, la formazione che, a fine stagione, ha vantato la miglior difesa è stata promossa direttamente o ai play-off.

Non potevano mancare le eccezioni che come sempre confermano la regola. Il riferimento è al Varese (che, nel 2010/11, chiuse al quarto posto la regular season e non riuscì ad ottenere la promozione, neanche attraverso i play-off), al Novara (che, nel 2015/16, ha chiuso al settimo posto, ed è stato eliminato nella semifinale play-off); allo Spezia (nel 2016/17 finito ottavo ed eliminato dal Benevento al turno preliminare dei play-off), ma anche dal Torino 2004/05, promosso sul campo, ma poi fallito. La regola è stata quindi disattesa nelle ultime due stagioni.

Nel campionato passato c’è stato addirittura il caso-limite del Pisa che pur avendo la seconda difesa meno perforata è retrocesso. Andando indietro nel tempo ecco le squadre promosse con il reparto arretrato migliore Carpi 2014/15, Palermo 2013/14, Hellas Verona 2012/13, Torino 2011/12, Cesena 2009/10, Parma 2008/09, Bologna e Lecce 2007/08 (primato ex-aequo), Napoli 2006/07, Torino 2005/06, Atalanta 2003/04, Siena 2002/03, Modena 2001/02, Piacenza 2000/01 ed Atalanta 1999/00.

Vincere più partite delle rivali è garanzia di prmozione

Potere dei 3 punti a vittoria che hanno svalutato il caro vecchio pareggiotto. Da quando, nel campionato di serie B il successo vale 3 punti, ovvero a partire dalla stagione 1994/95, nel 91,3% dei casi (quindi in ben 21 stagioni su 23) la squadra che vince più partite si classifica nei primi due posti che regalano la promozione diretta.

Le formazioni più vittoriose sono state in passato: Piacenza ed Udinese (1994/95, rispettivamente classificatesi, a fine torneo, prima e seconda). Hellas Verona (1995/96, secondo), Brescia (1996/97, primo), Salernitana (1997/98, prima). Torino (1998/99, secondo), Vicenza (1999/00, primo), Torino (2000/01, primo), Como (2001/02, primo), Siena e Sampdoria (2002/03, prima e seconda), Cagliari (2003/04, secondo; Atalanta (2005/06, prima), Juventus (2006/07, prima), ChievoVerona e Bologna (2007/08, rispettivamente prima e seconda a fine stagione), Bari (2008/09, primo), Atalanta (2010/11, prima), Pescara (2011/12, primo), Sassuolo (2012/13, primo), Palermo (2013/14, primo), Carpi (2014/15, primo), Cagliari (2015/16, primo) e Spal (2016/17, prima).

La regola è stata disattesa soltanto in due occasioni, ossia nei campionati 2004/05 e 2009/10. Nel primo caso due le squadre più vittoriose, Torino e Perugia con 21 successi. I granata, pur non classificandosi nei primi due posti, erano stati comunque promossi in serie A al termine dei play-off dove avevano sconfitto in finale proprio i biancorossi (quarti). Piemontesi ed umbri, però, vennero entrambi cancellati dai campionati durante l’estate 2005, a seguito di crack finanziari. Nel secondo caso il Brescia terminò la regular season al terzo posto, finendo poi promosso, ma dopo i play-off.

Campagna abbonamenti a gonfie vele

Lunedì prefestivo di lavoro per la biglietteria del Frosinone Calcio che è voluta venire incontro ai tifosi che in questi giorni hanno dato una grande risposta alla prima parte della campagna abbonamenti. Sono stati infatti rinnovate altre 161 tessere che, sommandosi alle 3.705 sottoscritte fino a sabato scorso, hanno portato la cifra complessiva a 3.866 abbonamenti rinnovate. L’ultima parte della campagna scatterà dal prossimo giovedi e chiuderà sabato secondo gli orari già stabiliti (9-13 e 16-19). La biglietteria infatti rimarrà chiusa per il brevissimo periodo di Ferragosto.

 

Entra nella stanza di A.Salines con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright