Ciofani: «Ci è capitato spesso di prendere gol così»

 

di GIOVANNI LANZI
Giornalista epurato

 

 

Ciofani non ha peli sulla lingua, poi dice: “La matematica non ci condanna. Spero nella buonafede delle squadre”
“Ci è capitato spesso di prendere gol così”
L’attaccante pensa alla Pro Vercelli: “Metteremo in campo incazzatura e determinazione”

 

 

Daniel Ciofani ci mette la faccia. Come tante volte nei momenti difficili. Come ha messo la testa su quel cross da calcio d’angolo di Maiello, il gol che ha fatto accarezzare per mezz’ora il sogno del blitz, del trionfo, del ritorno in A.

Ho gettato il cuore oltre l’ostacolo – dice l’ariete di Cerchio – ho fatto gol su palla inattiva e siamo riusciti a mettere in piedi la partita. Non dimentichiamo che Cragno è stato il migliore in campo. Poi però abbiamo preso un gol ancora su palla inattiva, una cosa che quest’anno ci è capitata spesso“.

In maniera sottile Ciofani fa capire cosa che possono interpretare tutti in maniera libera. Ma quel “…quest’anno ci è capitata spesso” è più che eloquente. E fa il paio con “… troppe occasioni sprecate là davanti…” frase detta da altri compagni in passato.

Adesso però si deve voltare pagina. Tutti insieme, sennò non si va da nessuna parte.

Ora recuperiamo le forze. E andiamo a giocare questa partita giovedi senza con la Pro Vercelli. Io penso che il calcio sia qualcosa di straordinario, spero nella buona fede della squadre, di tutte le squadre (in questo caso del Cesena ma non solo…). Intanto pensiamo a noi stessi. E poi se dovesse essere non ci tireremo indietro e andremo ad affrontare i playoff con la decisione di sempre. Ma la matematica non ci condanna“.

Ciofani prova anche a spiegare i motivo di questa sconfitta: “Quando giochi per vincere, accade che puoi prendere gol. Ci sta che ti scopri, ci sta che tu possa perdere un po’ di attenzione. E’ dura commentare questa situazione però non disperiamo perché possiamo ancora farcela“.

L’ultimo ostacolo è la Pro Vercelli, giovedi sera: “Scenderemo in campo con incazzatura e determinazione, quella che abbiamo messo in campo nelle ultime partite. E la gara di Benevento dovrà essere la base di ripartenza importante“.

Come quella di Perugia del 4 maggio 2014 avrebbe voluto dire? Chissà… Intanto tutta Frosinone tiferà Cesena.

 

 

Foto: copyright

 

Entra nella stanza di G.Lanzi con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright