Gori sicuro: «Inesistente il loro gol, palla fuori»

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

 

di GIOVANNI LANZI
Giornalista temporaneamente senza carta

 

 

FROSINONE – Nella mixed zone la gioia dei giallazzurri è direttamente proporzionale all’’umore nero pece dei giallorossi che hanno visto sfumare il pareggio all’’ultimo tuffo. Paolo Sammarco, gran tessitore delle trame giallazzurre, parla da un perfetto baronetto inglese, al di là dell’’abbigliamento di un calciatore nel post-partita. Il Frosinone che prende regolarmente gol, qualcosa più di una rete a partita, è comunque motivo di domanda: «Ci capita spesso, è vero. Andiamo in vantaggio e poi prendiamo gol. Ma siamo bravi anche a reagire, significa che non subiamo il contraccolpo ma continuiamo a giocare per cercarla sempre di vincere».

Il peso dei tre punti contro una diretta rivale ma anche il peso dei tre punti sul morale conquistati il sabato della vigilia di Natale. Sammarco dall’’alto della sua esperienza getta… spumante rigidamente di marca italiana sul fuoco degli entusiasmi: «La vittoria vale senza dubbio ma bisogna andare avanti perché il campionato e la stagione continuano. E’’ bello essere davanti ma in serie B è importante guardare sempre la posizione della terza e cercare di tenerla a bada».

La prova del centrocampo è stata eccellente. Sammarco parla con grande umiltà: «Noi ce la mettiamo tutta ma in ogni zona del campo abbiamo giocato benissimo. I difensori sono stati dei leoni, gli attaccanti ci hanno aiutato. Poi Mirko (Gori, ndr) dà sempre una mano, bravissimo».

E’’ Natale, ma il sassolino dalla scarpa esce ugualmente: «Qualcuno diceva che ero stanco, evidentemente non ero così stanco se dite che ho giocato così bene…».

Gli fa eco il compagno di reparto Gori. Spesso abbonato alla mixed zone nelle ultime settimane. Il successo al 95’’, la festa doppia anche per la ricorrenza natalizia: «Un avversario forte, una diretta concorrente, la vittoria alla vigilia di Natale: c’’è tutto per essere felici».

Uno sguardo alla partita, alla girandola di reti, ai confronti diretti in campo, al finale di girone di andata: «E’ stata una gran bella partita, sapevamo di affrontare una squadra accreditata. E siamo stati bravi a rimettere in piedi la gara per ben due volte anche se credo che sul primo gol loro la palla fosse fuori (il replay in tv non conferma infatti la regolarità del gol ed anche il fotogramma preso dal sito www.ottopagine.it non chiarisce, ndr). I tre punti sono esattamente quelli che volevamo e per me valgono doppio. Chibsah? Credo che sia stato lui a farmi questo segno ma ci sta, anche lui ha fatto una buona partita. Adesso però – -chiude il mediano di Tecchiena – sarebbe bello fissare il 2016 con un’’altra vittoria».

A fine gara per i giallorossi hanno parlato l’’attaccante Cssè, lo scorso anno con la Casertana ma nel passato già avversario del Frosinone con la maglia dell’’Albinoleffe: «Non ci va giù questa sconfitta e per il modo in cui è maturata perché non ci sentiamo inferiori a nessuno. La classifica la guarderemo a tempo debito e intanto i tre punti li riprenderemo in casa con il Pisa».

Ancora più caustico il difensore Lucioni che arriva a paventare un disegno ordito contro il Benevento: «E’ una sconfitta che ci fa arrabbiare ma dopo una partita di questo tipo siamo ancora più convinti della nostra forza. Probabilmente – – dice l’’autore del provvisorio 1-1 che non è però del tutto chiarito da riprese e fotogrammi dal sito del quotidiano online beneventano www.ottopagine.it – diamo fastidio a qualcuno perché non ci fischiano niente a nostro favore. E poi il 3-2 è arrivato a tempo già scaduto».

Il centrale campano non ricorda però che il signor Ghersini ha concesso un rigore senza ripensamenti, prima ancora aveva concesso la rete del pari su segnalazione (dubbia?) dell’’assistente sotto la tribuna e che, per chiudere, il minuto supplementare – oggetto di recriminazioni – concesso dall’’arbitro genovese era stato ampiamente segnalato dallo stesso.

Tutto su Frosinone-Benevento lo trovi qui
Foto Taddeo da www.ottopagine.it tutti i diritti riservati all’autore
§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright