Podio e contropodio. Le pagelle di Crotone – Frosinone 1–0

Podio e contropodio di Crotone-Frosinone-Benevento 1-0. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo nella gara.

Alessandro Salines
Alessandro Salines

Lo sport come passione

PODIO

Paganini

Rientra nella formazione titolare e nel suo ruolo naturale di esterno destro. In un primo tempo senza troppi acuti è tra i più intraprendenti. Spinge con costanza sulla fascia anche se deve stare attento alle folate di Molina che segna pure ma il gol viene annullato.

È bravo a sfondare al 24’ ma conclude male. Quattro minuti dopo segna però è in fuorigioco e l’arbitro annulla.

Nel finale serve un grande assist ad Haas che tira a colpo sicuro però Cuomo respinge. Si batte con grande generosità ed energia anche se nella ripresa cala vistosamente.

Brighenti

Gioca al solito con grande grinta e concentrazione, qualità sottolineate ai microfoni di Dazn da un grande attaccante qual è stato Stefan Schwoch, miglior realizzatore di tutti i tempi in serie B con 135 reti.

Nel primo tempo con un intervento prodigioso salva un gol fatto sulla conclusione di Simy. In tandem con Ariaudo controlla il centravanti nigeriano, capocannoniere del torneo, che non riesce ad incidere. Il capitano giallazzurro esce dal campo a testa alta in una serata nerissima per il Frosinone.

Salvi

Schierato a sorpresa da quinto di sinistra tiene le consegne con diligenza e nel finale di primo tempo è autore dell’unico tiro pericoloso del Frosinone, parato da Festa. Puntuale nelle diagonali, sbroglia alcune situazioni che potevano diventare pericolose.

Probabilmente serviva maggiore coraggio in fase di spinta ma forse temeva le sortite di Gerbo.

CROTONE-FROSINONE, PAGANINI

CONTROPODIO

Haas

Non cambia mai passo in una partita dove a centrocampo il Frosinone soccombe. Il Crotone tiene palla in maniera magistrale e lo svizzero gira spesso a vuoto. Paga comunque un po’ di stanchezza considerando che uno di quegli elementi che sta giocando di più.

Dovrebbe sostenere di più gli attaccanti ed invece resta risucchiato nella mediana. Nel finale di primo tempo ha la palla per cambiare il corso degli eventi ma il tiro a colpo sicuro sull’assist di Paganini viene respinto da Cuomo.

Maiello

Torna titolare ma è molto lontano dalla forma migliore. Gioca al piccolo trotto, fatica e non riesce mai a prendere le redini del centrocampo giallazzurro. Tiene troppo il pallone, commette qualche errore in uscita.

Dovrebbe velocizzare la manovra ed invece niente da fare. I problemi fisici lo stanno limitando. Un peccato perché a questo Frosinone servirebbe il migliore Maiello.

Novakovich

Perde quasi tutti i duelli con i difensori rossoblu che lo marcano stretto. Prova a tenere alta la squadra e fare pressione sul primo portatore di palla avversario. Ma non riesce a distinguersi come gli era capitato nelle precedenti uscite. Un passo indietro, la fatica comincia a farsi sentire.

La fotografia della sua partita nella ripresa quando tenta un’improbabile rovesciata mancando il pallone.

Nel finale viene sostituito da Ardemagni.