Emanuele Morganti

Se Alfieri parla come Andreotti

La levata di scudi fatta dal sindaco sul modo in cui è stata raccontata la retata antidroga a Paliano. Il rischio di rovinare l’immagine di un territorio. Come avvenuto con la ‘valle dei veleni’. Ma anche il rischio opposto: quello di sottovalutare.

Perdonare per disinnescare il male. E non crearne altro

Nella triste vicenda di Willy tutto appare chiaro: chi è colpevole andrà punito in maniera esemplare. Ma la via è un’altra. Quella indicata dal figlio di Bachelet, trucidato dalle BR sulle scale dell’università, dalle mogli degli agenti uccisi a Palermo nelle stragi di mafia. C’è un’arma più potente. Che va oltre la punizione.

Caro sindaco Morini, non partecipi più alla gogna

Al grande, chiassoso e superficiale circo mediatico nazionale (soprattutto televisivo) cosa interessa davvero? Che venga fatta giustizia sul barbaro massacro di Emanuele Morganti o cucire la “lettera scarlatta” su Alatri, sul sindaco…

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright