Frosinone-Perugia

Frosinone, serve un piano B. Ma Grosso può ripartire con fiducia

La formazione giallazzurra ha sofferto e soprattutto nel primo tempo è stata imbrigliata dal Perugia superiore a centrocampo. Molto probabilmente sarebbe servita un’altra strategia per rispondere agli umbri. Restano comunque il risultato positivo (ottavo di fila tra vecchia e nuova stagione) ed una difesa imbattuta da 2 turni

Entusiasmo, ritmo ed intensità: Grosso spinge il Frosinone

Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, torna il campionato con i giallazzurri di scena allo “Stirpe” contro il Perugia dell’ex diesse Marco Giannitti. La formazione ciociara punta al primo successo interno ed a confermare le buone indicazioni fornite nelle prime due gare. Il tecnico dei ciociari orientato a ripresentare l’undici che ha vinto a Vicenza. Gli ultimi acquisti andranno in panchina pronti ad entrare in corsa. Ufficializzato il nuovo portiere Minelli.

Emozioni forti, ricordi e promozioni: la partita del cuore di Giannitti

Sabato pomeriggio Frosinone-Perugia allo “Stirpe”: per la prima volta tornerà in Ciociaria da avversario il direttore sportivo che con il club giallazzurro ha trionfato in 3 campionati e scritto pagine di storia conquistando per la prima volta la Serie A. Il dirigente romano la stagione scorsa ha contribuito a riportare il Grifo in B. Il profilo di un diesse che non ama le luci della ribalta ma sa come si vince in ogni categoria

Poco latino e molto nordico, il Frosinone vola con le prodezze di Rohden

Per la seconda volta di fila il centrocampista scandinavo trascina i canarini alla vittoria. I giallazzurri si confermano al secondo posto pur se in condominio con lo Spezia. Anche contro il Perugia la squadra di Nesta ha messo in mostra una difesa di ferro (non subisce reti da 396′) e tanto cinismo. Superata l’emergenza-infortuni grazie alle risposte positive arrivate dalla panchina. Bravo il tecnico a coinvolgere e responsabilizzare tutto il gruppo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright