Genoa

Da Bocchetti a Monterisi, metamorfosi di un predestinato

Il difensore pugliese si sta affermando nella massima serie da centrale di difesa anche a suon di gol pesanti. Sedici anni fa il 20enne napoletano, dopo 6 mesi da terzino con Iaconi e 2 reti-salvezza, grazie all’intuizione di Cavasin divenne un centrale di livello internazionale. Il Frosinone a ridosso delle big non è un caso; il gioco verticale di Di Francesco produce spettacolo e punti. Battuto anche il record di risultati positivi in casa. Il 2-1 al Genoa l’esaltazione della meglio gioventù

Frosinone, la magia dello “Stirpe” regala le basi per la salvezza

Dopo la quinta vittoria interna che ha proiettato i giallazzurri a quota 18 dopo 13 giornate, il traguardo stagionale è sempre più alla portata dei ciociari. Col Genoa un successo strappato più con il carattere che col gioco ma la crescita passa anche per sentieri disconnessi e ripidi. Sabato a Milano per provare a cambiare passo in trasferta

Gelli vede la fine del tunnel: DiFra rilancia il suo jolly nella sfida-salvezza

A distanza di oltre 2 mesi, il centrocampista livornese dovrebbe rientrare nella delicata gara di domenica allo “Stirpe” contro il Genoa. Autentica rivelazione d’inizio stagione, è pronto a riannodare i fili di un discorso interrotto sul più bello. La fiducia di Di Francesco: “Può giocare dall’inizio, sta trovando una condizione migliore”

Turati-Martinez, una sfida di lotta e di governo

Frosinone-Genoa vivrà anche sul duello a distanza tra i portieri. La stagione scorsa sono stati protagonisti della promozione in Serie A a suon di clean sheet e numeri da record. Domenica i loro destini torneranno ad incrociarsi ma le prospettive saranno diverse: in palio 3 punti pesantissimi per salvezza. Tutti i segreti del confronto tra 2 giocatori che vogliono continuare ad essere decisivi

Scontri diretti, “big” e Coppa Italia: per DiFra volata di fine andata da brividi

Dopo la sosta internazionale, scatterà un autentico tour de force con 8 partite in poco più di un mese compreso l’ottavo di finale col Napoli. I giallazzurri avranno sfide-salvezza e match con le “grandi”: in palio punti pesanti per restare in Serie A. Serviranno concentrazione ed un organico al completo. Fondamentale il recupero di Harroui

Corsa-salvezza, le strategie di mercato

La lotta per non retrocedere è partita anche se fuori dal campo. Acquisti, cessioni e obiettivi delle rivali del Frosinone. Tra qualche settimana la campagna trasferimenti si scalderà con i grandi colpi ed i botti di fine sessione

I grandi ex del passato raccontano la storia del Frosinone

Sabato in occasione della sfida contro il Genoa singolare iniziativa della Lega Serie B con protagonisti le vecchie glorie Danilo Soddimo, Marco Cari, Angelo Brunello e Paolo Santarelli. Al parco Matusa ricorderanno ai tifosi la loro esperienza in giallazzurro e poi saranno presenti allo stadio

Frosinone-Genoa, la febbre è già alta: tutti i segreti della grande sfida

Le prime 2 della classe, già promosse in Serie A, si affronteranno sabato allo “Stirpe” per il primo posto. Alla capolista basterà un pari per alzare la Coppa Nexus mentre i rossoblu sono obbligati a vincere per rinviare il verdetto. Numeri, personaggi, tattica e curiosità di una partita che attirerà il pubblico delle occasioni importanti

Frosinone, ora l’ultima pennellata per completare il capolavoro

A Pisa è stata una vittoria speciale di una squadra speciale: malgrado la promozione la capolista non ha mollato un centimetro dimostrando di aver acquisito una mentalità vincente ed un forte spirito di corpo. Grosso sempre più “lider maximo” di un gruppo coeso che risponde sempre presente. Sabato col Genoa per blindare il primo posto: basterà il pari

Frosinone, il gran premio della regolarità

E’ iniziata una settimana di passione (lo stadio è quasi sold out), tra sabato e domenica la capolista potrebbe festeggiare la promozione. Dietro l’impresa la continuità di risultati con 2 filotti (6 e 5 vittorie) che hanno strappato la classifica lanciando Grosso verso la Serie A.

Grosso come il mitico John Madden: la difesa è la chiave del successo

La famosa frase del più grande coach della NFL (“L’attacco fa vendere i biglietti ma è la difesa che fa vincere le partite”) tradotta sul campo dal Frosinone: solo 20 gol incassati, un quinto del totale nella irripetibile gara col Parma. L’analisi comparata con le stagioni delle precedenti 2 promozioni in serie A mostrano dati evidenti. Mancano ancora 5 partite, adesso il tecnico cerca “el hombre del partido” al posto di Caso e Mulattieri

Forza delle idee e cura dei dettagli, monolite-Frosinone

Alle spalle dei giallazzurri 32 giornate di campionato ma soprattutto un percorso iniziato senza squilli di tromba il 1 luglio. A sei tappe dalla fine equamente distribuite salite, tornanti e un paio di falsopiani. Prima della dirittura d’arrivo. Il club giallazzurro ha scelto la politica della programmazione che adesso potrà godere del vento favorevole in prospettiva serie A. L’arrivo di Grosso ha fatto il resto

Frosinone, l’orizzonte è così vicino che si può sfiorare

Dopo la vittoria con l’Ascoli, la capolista vede la promozione sempre più a portata di mano. Mancano pochissimi punti: la media degli ultimi 12 anni è di 73. Ma forse ne basteranno meno. L’ultimo vero ostacolo è la trasferta di Cagliari. Grosso ha ritrovato la dorsale migliore e di conseguenza il successo. Peccato per l’infortunio di Mulattieri

Il segreto di Grosso: tutti “convocati” per l’ultimo assalto

Il Frosinone torna a muovere la classifica a Perugia, dove la gestione arbitrale a tutto tondo non ha soddisfatto. E il caso del ‘Curi’ si aggiunge ad altri nella stagione in corso. Il dato statistico conferma le parole del tecnico alla vigilia dell’ultima gara: “Siamo una squadra nella quale non ci sono ragazzi che hanno un minutaggio elevatissimo rispetto ad una classifica di tutte le altre. Significa che siamo stati bravi ad utilizzare le risorse della rosa”

Frosinone, otto ostacoli sulla strada della promozione

Le ultime insidie che la capolista dovrà affrontare fino alla fine del campionato. Dalla sfida-trappola contro il Perugia agli infortuni. E poi attenti alla trasferta di Cagliari ed agli scontri diretti. Si spera che la sosta abbia restituito lo smalto e la lucidità dei tempi migliori. Grosso resta comunque padrone del proprio destino

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright