Effetto defibrillatore: Forza Italia riparte da Piacentini, Natalia e Chiusaroli

Il coordinatore regionale di Forza Italia Claudio Fazzone nomina i Commissari per la provincia di Frosinone. Sono Daniele Natalia (sindaco di Anagni), Adriano Piacentini (presidente del Consiglio comunale di Frosinone), Rossella Chiusaroli (già capogruppo a Cassino)

La scossa l’aveva data Adriano Piacentinida semplice iscritto a Forza Italia“. Non da presidente del consiglio Comunale nel Comune capoluogo e nemmeno da ex coordinatore provinciale del Partito. Ventiquattrore fa aveva fatto una chiamata alle armi a tutti gli azzurri: “per vederci, contarci, capire chi siamo e quanto siamo, soprattutto dove vogliamo andare“. (leggi qui Piacentini suona l’adunata a Forza Italia. Ciacciarelli, sfiducia in Regione). La risposta è arrivata nel pomeriggio: da Roma. Forza Italia ha indicato i tre vice coordinatori provinciali che dovranno gestire la ripartenza dopo lo choc della scissione compiuta da Giovanni Toti con la nascita di Cambiamo.

Le tre nomine

Daniele Natalia. Foto: Vincenzo Caperna

Adriano Piacentini sarà il vice coordinatore provinciale delegato all’area Centro Provincia con epicentro Frosinone. A Nord l’incarico è stato assegnato a Daniele Natalia, sindaco di Anagni: il Comune più grande nelle mani del centrodestra in Provincia a questo momento. A Sud il vice coordinatore delegato è Rossella Chiusaroli: fu lei a staccare la spina al sindaco Carlo Maria D’Alessandro denunciando il “metodo Abbruzzese“; l’ex presidente del Consiglio regionale del Lazio l’aveva deferita ai Probiviri: ora è lui fuori da Forza Italia e lei al timone del Partito nel Cassinate.

La nomina è stata ufficializzata dal Coordinatore del Lazio, Claudio Fazzone. Manterrà lui ad interim il ruolo di coordinatore provinciale. In stretto rapporto con il vice coordinatore nazionale Antonio Tajani nell’ambito delle rispettive competenze.

È la soluzione di compromesso che AlessioPorcu.it aveva anticipato nelle settimane scorse, maturata dopo un confronto tra i due uomini forti del Partito in questo momento storico. (leggi qui Forza Italia: no ad Incocciati coordinatore, si a 4 vice).

Rispetto a quell’accordo manca una casella: il coordinatore vicario nell’area di Sora: non è stato indicato poiché sarebbe stata una inutile duplicazione con Gianluca Quadrini che è stato storicamente il responsabile del Collegio.

La lettera

Adriano Piacentini © IchnusaPhoto

Nella lettera di conferimento dell’incarico, Claudio Fazzone scrive a Daniele Natalia, Adriano Piacentini e Rossella Chiusaroli che “in questi anni siete diventati un punti di riferimento prezioso per l’area liberale in tutta la provincia di Frosinone. Avete dimostrato grande lealtà ai valori che il nostro Partito esprime, lottando perché Forza Italia fosse una vera e propria bussola per tutti i moderati. Ed una certezza di affidabilità per i cittadini e le Comunità che abbiamo l’onore di rappresentare“.

Claudio Fazzone analizza la situazione economia ed industriale del territorio. E sottolinea che la provincia di Frosinone “Ha bisogno di punti di riferimento credibili. Che siano vicini alle esigenze dei cittadini, sensibili in particolare alle esigenze delle imprese, dei piccoli imprenditori, degli artigiani e dei commercianti».

Poi il ruolo. «Per queste ragioni ho deciso di nominare in qualità di Commissari provinciali di Forza Italia per la provincia di Frosinone Daniele Natalia (con particolare attenzione all’area Nord), Adriano Piacentini (per quanto concerne l’area centro), Rossella Chiusaroli (per quanto riguarda l’area Sud). Sarà mia premura conferire le specifiche deleghe commissariali della provincia di Frosinone dopo un incontro da programmare fra voi ed il sottoscritto».

Claudio e Tonino

Rossella Chiusaroli

La nomina dei commissari rappresenta il punto di equilibrio e la firma della tregua tra Claudio Fazzone ed Antonio Tajani. In attesa che Forza Italia decida dove andare, con chi stare, cosa fare.

Indicazioni sulla rotta politica non sono state espresse nella lettera. Forze perché in questo momento nemmeno Claudio Fazzone le conosce. E nemmeno Antonio Tajani. Forse solo Silvio Berlusconi. Forse.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright