Rifiuti, niente sospensione: va avanti la nomina del commissario

Foto: Paris / Imagoeconomica

Il Tar non concede la sospensiva d'urgenza al provvedimento della Regione Lazio che intimava a Roma di individuare la sua discarica e le aree per fare gli stabilimenti di lavorazione dei rifiuti

Un punto per Nicola Zingaretti. Niente sospensiva al Comune di Roma Capitale. Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso con il quale Roma chiedeva di congelare l’ordinanza emessa dalla Regione Lazio. È il provvedimento firmato lo scorso primo aprile e che imponeva alla capitale, tra le altre cose, di individuare i luoghi nei quali realizzare la sua discarica comunale e gli stabilimenti per la lavorazione dei rifiuti. (Leggi qui Tempo scaduto, la Regione commissaria Roma sui rifiuti).

I termini per la localizzazione scadevano venerdì scorso. La Regione ora è legittimata a nominare un Commissario. Nicola Zingaretti vorrebbe evitarlo. Per non esasperare i rapporti con il Movimento 5 Stelle che è appena entrato nella sua maggioranza di Governo. (Leggi qui Veleni, boomerang e l’anno sabbatico del Pd).

Mezzacapo ed un No intero

Foto: Daniele Scudieri / Imagoeconomica

Gli avvocati di Roma capitale hanno impugnato il provvedimento della Regione Lazio e chiesto la sospensione dell’ordinanza Zingaretti. A respingere la richiesta è stato il presidente della sezione I quater del Tribunale Amministrativo Regionale Salvatore Mezzacapo. Il magistrato ha fissato per il 25 maggio l’udienza in Camera di Consiglio: lì si discuterà il caso e quindi si deciderà sull’eventuale sospensiva dell’atto adottato da Zingaretti.

Il presidente Mezzacapo ha deciso di non concedere la sospensiva in via “monocratica” perché non si ravvisano nella specie i tratti dell’estrema gravità, urgenza e irreparabilità. Li prevede il Codice del Processo Amministrativo.

Roma Capitale ha legato la richiesta di questo provvedimento urgente “alla irreparabilità della lesione delle proprie potestà amministrative, che è lungi dall’essersi concretata“, si legge nell’ordinanza del presidente della sezione I quater del Tar Lazio.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright