Tucci avverte la maggioranza Ottaviani: «Così facciamo la fine del Pd»

I continui scontri tra Lega e Forza Italia preoccupano Carmine Tucci, leader di Cuori Italiani: la formazione che esprime un assessore ed un consigliere a Frosinone. Che dice «Attenzione a non sfasciare tutto».

Carmine Tucci è preoccupato. E non fa nulla per nascondere la preoccupazione. Non vuole nasconderla. Il problema riguarda la maggioranza che sostiene il sindaco Nicola Ottaviani a Frosinone.

Il durissimo botta e risposta a distanza tra Adriano Piacentini (coordinatore provinciale di Forza Italia) e Domenico Fagiolo (vicecoordinatore della Lega) è soltanto la punta di un iceberg di malumori e incomprensioni che stanno sfociando in manovre per rivedere l’assetto dei gruppi consiliari.

Un’operazione pericolosa per qualunque maggioranza, ad ogni latitudine.

 

Carmine Tucci è leader di Cuori Italiani, la formazione che esprime un assessore (Rossella Testa) e un consigliere (Carlo Gagliardi).

Il timore di Carmine Tucci è che in diversi si stiano muovendo per scongiurare la staffetta in giunta, fissata tra sette mesi.

Dice Carmine Tucci: “Se continuiamo in questo modo faremo la fine del centrosinistra e del Partito Democratico. Lo affermo serenamente, perché ci vuole un attimo a far precipitare la situazione. Se andiamo avanti nella logica dell’imprimatur ad ogni costo e dello scontro frontale non ci saranno alternative. Anche perché vedo manovre strane per cercare di “pesare” di più all’interno della maggioranza”.

C’è un dato che mette in evidenza e sottolinea. «Dobbiamo ricordarci che un anno fa il sindaco Nicola Ottaviani ha vinto al primo turno alla guida di una forte ed ampia coalizione civica, sostenuta anche dai partiti. Ripeto: alla guida di una forte ed ampia coalizione civica, sostenuta anche dai partiti. Non è un particolare di poco conto. Gli accordi siglati per la staffetta tenevano presente il quadro uscito dalle urne. E personalmente ritengo che faccia bene Ottaviani ad avere come riferimento quel responso lì. Altrimenti chiunque è legittimato a rivendicare qualunque cosa se ottiene un consigliere in più».

Il segnale d’allarme, alla fine è evidente. «La coalizione di centrodestra è un valore aggiunto grazie alla presenza delle liste civiche. Ben vengano i partiti, ma attenzione a non sfasciare tutto. Occorre senso di responsabilità in una fase delicata. Mi auguro che tutti la dimostrino con i fatti».

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright