Via libera ad altre 15 assunzioni a Cassino

Il ministero ha dato il via libera in serata alle nuove assunzioni nel Comune di Cassino. Ecco le figure per le quali scatteranno i concorsi

Alberto Simone

Il quarto potere logora chi lo ha dato per morto

Il Ministero ha detto sì: il Comune di Cassino può procedere con le assunzioni. La comunicazione al sindaco Enzo Salera è arrivata nel pomeriggio: nel corso del Consiglio comunale di domani, informerà anche il Consiglio comunale in vista dell’assise in programma alle ore 19.

Il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali ha dato l’ok al piano di fabbisogno di personale che prevede l’ingresso di 14 assunzioni a tempo indeterminato e 1 a tempo determinato.

Il piano delle assunzioni

Con delibera numero 87 del 13 aprile scorso, la giunta comunale di Cassino ha approvato il piano triennale del fabbisogno di personale 2021-23, il piano assunzioni 2021 e la ricognizione delle eccedenze e del personale in esubero.

Quel piano redatto ad aprile prevedeva 14 assunzioni da fare quest’anno che, unite alle 23 dello scorso anno e alle assunzioni a tempo determinato, portano il conto complessivo a circa 40 nuovi ingressi.

Chi devono assumere

Queste le figure in arrivo:

  • un assistente sociale,
  • un funzionario contabile,
  • due istruttori direttivi tecnici, tutti di cat.D;
  • due ragionieri (categoria C).

Per la copertura di questi posti verranno indetti nuovi concorsi.

Invece per l’assunzione delle altre figure professionali si attingerà alle graduatorie dei concorsi già fatti:

  • due istruttori direttivi di vigilanza (categoria D),
  • tre istruttori amministrativi contabili (cat.C),
  • tre agenti di polizia locale (categoria C).

Questi ultimi andranno ad aggiungersi ai tre vigili appena assunti per un migliore adeguamento dell’organico.

La soddisfazione di Salera per le assunzioni

I Vigili Urbani assunti di recente

Con le nuove assunzioni, avremo 5 nuovi vigil: 3 di categoria C e 2 di categoria D. Visto che l’organico era assai ridotto e assolutamente insufficiente rispetto alle esigenze di una città di 36.260 abitanti, questa è una gran bella notizia” commenta il sindaco di Cassino, Enzo Salera.

Il primo cittadino spiega: “Era necessario approvare il bilancio previsionale e Consuntivo. Lo abbiamo fatto per tempo e partiremo subito con i bandi per fare le prime prove dei concorsi a settembre e poter fare quindi le assunzioni entro la fine dell’anno”.

Aspettando il Leone

Intanto tutte le attenzioni sono concentrate sul Consiglio di domani, quando farà il suo ingresso in Aula l’ex assessore ai Servizio Sociali della giunta D’Alessandro, Benedetto Leone. L’assise voterà la surroga per permettere il suo ingresso dopo le dimissioni di Carmine Di Mambro. Leone sembra intenzionato a ricompattare l’opposizione che, al momento, viaggia ancora in ordine sparso. (Leggi qui Poche chiacchiere: l’erede è Leone. Si insedia venerdì).

Anche nel Consiglio di domani saranno presentate interrogazioni e mozioni separatamente.

Franco Evangelista presenterà una mozione per chiedere lo spostamento del mercato dal centro: identica richiesta che aveva già fatto, non molto tempo fa, la sua collega di Forza Italia. Leone proverà a riunire le varie anime del centrodestra, e non solo, e, ironia della sorte, troverà al suo fianco a fare opposizione Giuseppe Golini Petrarcone, da lui ribattezzato “Peppino pinocchio” nei suoi anni da sindaco.

Uno scontro aspro che finì a carte bollate. Adesso saranno insieme, agguerriti, a fare opposizione: miracoli della politica!

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright