Congresso Pd, I big ci riprovano: Direzione il 31 gennaio

Il 31 gennaio alle ore 18 si riunisce la Direzione Provinciale del Pd. È quella che dovrà nominare gli organismi di garanzia con cui dare il via all'iter per il Congresso. È il risultato della mediazione De Angelis

La macchina organizzativa del Congresso Provinciale Pd verrà messa in moto il 31 gennaio. È il risultato della mediazione compiuta nei giorni scorsi da Francesco De Angelis. Il Segretario reggente Domenico Alfieri ha convocato la Direzione: all’ordine del giorno c’è la nomina degli organismi di garanzia che devono organizzare e vigilare sul Congresso.

La decisione è maturata ieri sera durante la riunione dei responsabili delle varie sensibilità interne. Oltre al Segretario c’erano i referenti di Pensare Democratico Francesco De Angelis, Mauro Buschini, Sara Battisti, il presidente della Provincia Antonio Pompeo (Base Democratica), il sindaco di Coreno Ausonio Simone Costanzo (Area Dem), Alessandra Maggiani (Area Cuperlo) e Giuseppina Bonaviri (Fianco a Fianco-Martina).

Il 31 gennaio è anche l’ultimo giorno utile per prendere la tessera Pd. Ed in quella data si conosceranno già i risultati delle elezioni in Emilia Romagna. Che determineranno una parte fondamentale dei destini Dem.

Il Segretario Nazionale Nicola Zingaretti nei giorni scorsi ha annunciato un Congresso nazionale chiamato a riscrivere le regole base del Partito Democratico, per mettere in campo un Partito nuovo, sottolineando che è cosa ben diversa da un nuovo Partito. La Direzione di Frosinone, oltre a nominare i componenti degli organismi di garanzia provinciali, dovrà stabilire la data in cui tenere il Congresso che culminerà con l’elezione del Segretario provinciale. Soprattutto stabilire se agganciarlo al Congresso nazionale o non.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright