Consorzio industriale

«Uccidete il falco Francesco De Angelis»

Le manovre per portare su Roma l’asse delle decisioni che oggi sta al Sud del Lazio. Colpire Francesco De Angelis per indebolire il controllo sui Consorzi Industriali. La gestione della depurazione. Il documento con le tre firme. E l’ombra dell’alleanza romana che già in occasione della fusione delle Camere di Commercio fece sentire il suo peso.

2 Condivisioni

Super Consorzio: “Si va avanti in ogni caso”

Cambiano le regole per il Consorzio Industriale Unificato del Lazio: si farà in ogni caso. Anche se qualche Comune, come Frosinone, dovesse tirarsi indietro. La nuova norma prevede che si vada avanti in ogni caso. E che da lì passino milioni di fondi

2 Condivisioni

Onorevoli invisibili, peggio di far male c’è non fare nulla

Il cassinate è stato maciullato e “spedito” nel collegio pontino di Terracina. Il Senato sarà inserito nella stessa circoscrizione con Latina. La Ciociaria rischia di perdere la rappresentanza parlamentare, ma nessuno si ribella. Il motivo è semplice: l’azione di deputati e senatori eletti il 4 marzo 2018 non si è vista. Anzi, non c’è stata. Contano di più i consiglieri regionali Mauro Buschini e Sara Battisti.

2 Condivisioni

Assi di ferro e variabili interne: le strategie parallele di Pd e Lega in Ciociaria

Nei Democrat guida Fantini, con Buschini che piazza colpi e lancia sfide. Ma in regia resta Francesco De Angelis. Il ruolo di Sara Battisti e la variabile Antonio Pompeo. Nel Carroccio Nicola Ottaviani e Pasquale Ciacciarelli si sono divisi le zone di influenza. Claudio Durigon lascia fare (per ora), mentre Francesco Zicchieri si farà sentire quando servirà. Francesca Gerardi la mina vagante.

2 Condivisioni