È proprio Francesca: Gerardi vice coordinatore della Lega nel Lazio

Francesca Gerardi promossa a vice coordinatore della Lega nel lazio. A lei la delega sulle politiche regionali. In pratica: schierata in prima linea nella campagna di logoramento con cui puntare a Pisana e Campidoglio. Potrebbe essere candidata alle Regionali. Lasciando il posto in lista per la Camera a Ottaviani

Il via libera lo ha dato direttamente Matteo Salvini. A proporgli il nome erano stati i suoi due generali schierati a guardia del Lazio, i deputati Claudio Durigon (coordinatore della Lega a Roma) e Francesco Zicchieri (coordinatore regionale). Il Carroccio cambia assetto e l’onorevole Francesca Gerardi viene promossa a vice coordinatore del Lazio con delega alle Politiche Regionali.

Il segnale politico è doppio. La Lega sta preparando la campagna di primavera con la quale puntare sul Campidoglio e sulla Pisana: Matteo Salvini lo aveva detto la settimana scorsa ai parlamentari eletti sul territorio. Sta per iniziare il lento logoramento della sindaca Virginia Raggi e del Governatore Nicola Zingaretti. Servono quadri dirigenti nei posti chiave, per coordinare le dinamiche del carroccio. (leggi qui Salvini: “Via alla campagna per Roma”. Ma l’obiettivo è FdI).

Claudio Durigon con Matteo Salvini e Francesco Zicchieri Foto © Imagoeconomica / Carlo Lannutti

In pratica: Francesca Gerardi dovrà occuparsi di tutto ciò che riguarda le politiche del Lazio, tenere i contatti con i coordinamenti provinciali, fare da raccordo tra i vari capoluoghi, sollecitando gli eletti nella manovra di logoramento e di attacco.

L’altro segnale. Un ruolo di questo tipo può essere l’indizio che Francesca Gerardi nella prossima tornata elettorale verrà spostata sulle Regionali del Lazio. Il suo posto, nella lista della Lega quando si dovrà rinnovare l’assemblea di Montecitorio potrebbe andare al sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani.

La parlamentare non vuole commentare le chiavi di lettura. Ma si limita a confermare che da qualche ore le è stata comunicata la promozione a vice coordiunatore regionale. «Un impegno importante che mi responsabilizza ancora di più verso le esigenze della nostra Regione. Metterò tutto il mio impegno per raccogliere le istanze di tutti i cittadini, delle aziende e di chi vive nel Lazio».

Francesca Gerardi con Matteo Salvini

La Lega punta alle Regionali. Dovranno arrivare le preferenze: quelle che la volta scorsa sono mancate. Perché nel 2018 circa tre quarti dei voti ottenuti dal Carroccio alle Regionali del Lazio erano sul simbolo con il nome di Matteo Salvini, solo un quarto aveva la preferenza sul candidato locale.

Francesca Gerardi dice «Con la Lega abbiamo intrapreso un cammino e un progetto che prosegue e punta a valorizzare le numerose eccellenze del Lazio. Ringrazio tutta la squadra della Lega che mi ha dato questo onore e responsabilità».

Dicono che Matteo Salvini abbia dato un imput preciso alla squadra: «Nel Lazio non possiamo sbagliare».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright