Nicola cannoniere, Mauro cecchino. Che inquadra la provincia di Frosinone

La Ciociaria si prende una grossa fetta della torta. A tagliarla il presidente del Consiglio regionale. Che lavora in scala provinciale. E cesella gli investimenti locali.

Piero Cima-Sognai
Piero Cima-Sognai

Ne elegantia abutere

Nicola Zingaretti avrà pure puntato il bazooka nel mettere in agenda opere pubbliche, infrastrutture e cantieri nel Lazio per la cifra monstre di 6,8 miliardi. Però a lavorare accanto al mirino sulla parte che punta in provincia di Frosinone è stato il suo Presidente del Consiglio regionale. (leggi qui Zingaretti usa il bazooka: 6,8 miliardi nei cantieri per far ripartire il Lazio).

Mauro Buschini ha definito buona parte dei target da centrare in Ciociaria.

Scuole, 174 sono in provincia. Sora e Ceccano target di edilizia sanitaria
Lavori su 174 scuole della Ciociaria

Si parte con le scuole. Saranno circa 400 i milioni di euro con cui si interverrà su 619 scuole nel Lazio. E la fetta destinata a Ciociaria e Cassinate è congrua assai.

Di esse infatti ben 174 Istituti scolastici sono in Provincia di Frosinone. Per l’edilizia sanitaria, altra voce spuntata nel ricco elenco della spesa annunciato poche ore fa da Zingaretti, stessa solfa. Verrà realizzata la Rems a Ceccano e partiranno i lavori di adeguamento sismico all’ospedale di Sora.

Ater ciociara, otto cantieri al via

L’edilizia pubblica residenziale rispecchia il trend della torta ricca e della fetta grossa. Entro i prossimi tre mesi partiranno otto cantieri in Provincia di Frosinone per gli alloggi Ater.

Al via i lavori anche sulle ciclovie ciociare. Dove? Sono previsti prolungamento e messa in sicurezza della pista ciclopedonale Fiuggi-Paliano. E ancora il tratto urbano di Fiuggi.

Per finire si interverrà sulla pista ciclabile per il collegamento intermodale tra i comuni di Ceprano, Falvaterra e S. Giovanni Incarico.

Viabilità, si puntano le strade killer

Anche in tema di viabilità la Ciociaria avrà fondi robusti

Viabilità, qui gli interventi sono robusti. Si innestano proprio sulle recentissime polemiche innescate dagli incidenti seriali su alcune strade ‘maledette’ della provincia di Frosinone.

È previsto il rifacimento immediato di pavimentazione stradale e segnaletica della S.R della Valle del Liri (ex S.S. 82) nel territorio comunale di Isola Liri. Inoltre il ripristino del piano viabile in alcuni tratti della strada per la Sora-Cassino.

Intervento questo che riguarderà i territori comunali di Belmonte Castello e Sant’Elia Fiume Rapido. Salendo verso nord la manutenzione straordinaria sulla S.R Sublacense nel territorio di Guarcino. Ed altre strade nevralgiche del territorio saranno inserite in un nuovo blocco di lavori. Trevi nel Lazio è dentro gli interventi relativi ai parchi e alle aree naturali.

Cultura per chiudere, ma non è finita qui…
All’Antares di Ceccano vanno 18 milioni

I cantieri per i luoghi destinati a produrre cultura sono una chiosa a metà che secondo Buschini prelude ad altri interventi ancora. Diciotto milioni di euro con cui si interverrà sul Teatro Antares di Ceccano.

A seguire sulla biblioteca comunale di Piedimonte San Germano e sul Museo archeologico di Ceprano.

Si tratta di un primo blocco di lavori perché numerose altre opere saranno successivamente inserite. Per cosa? Per quello che il Presidente del Consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini ha definito «un grande piano di rilancio che torni a far crescere l’economia e a creare lavoro nella nostra Provincia per superare presto la crisi causata dal Covid».