La coalizione di centrosinistra è sparita. E il Pd non può stare a guardare

Le tradizionali alleanze sono svanite, non resta che il nuovo corso con il Movimento Cinque Stelle. Francesco De Angelis, Mauro Buschini, Sara Battisti e Antonio Pompeo hanno una missione “possibile” considerando l’esempio di Nicola Zingaretti.

Da tempo il centrosinistra è il grande assente nella politica della provincia di Frosinone. Più ancora che a livello nazionale. Lo si vede chiaramente quando bisogna votare per le comunali o anche per le provinciali, come è stato lo scorso aprire. C’è il Partito Democratico, con le sue correnti: quella maggioritaria di Francesco De Angelis, Mauro Buschini e Sara Battisti, quella minoritaria ma significativa di Antonio Pompeo.

Vincenzo Iacovissi, dirigente nazionale Psi © Imagoeconomica, Raffaele Verderese

Paradossalmente adesso l’interlocutore privilegiato potrà diventare Italia Viva di Matteo Renzi, movimento nel quale ci sono sia Valentina Calcagni che Maria Spilabotte. Ma per il resto? Il Partito Socialista Italiano naturalmente c’è, ma non ha da tempo le percentuali di qualche anno fa. Un elemento sul quale il vicesegretario nazionale Vincenzo Iacovissi e il leader storico Gian Franco Schietroma dovranno riflettere. Anche perché spesso è accaduto che le posizioni siano diverse: sul sostegno ad Antonio Pompeo fino a qualche anno fra per esempio.

Liberi e Uguali c’è ancora sui territori? Sulla carta sì, ma nella sostanza? Quindi l’arcipelago della sinistra più radicale. In ogni caso non ci sono i numeri per poter essere maggioritari in qualunque tipo di elezione amministrativa. Ecco perché si fanno gli accordi con le liste civiche, ma a differenza del recente passato sono i partiti ad accodarsi alle civiche e non viceversa.

Francesco De Angelis © Imagoeconomica, Paolo Cerroni

Poi c’è il Movimento Cinque Stelle. I segnali di disgelo stanno arrivando: a cominciare dalla Regione Lazio proseguendo fino al Comune di Roma. Per non parlare dell’alleanza in Umbria.

Nicola Zingaretti, segretario nazionale e Governatore del Lazio, ci sta lavorando moltissimo, ma è chiaro che servirà uno sforzo ulteriore sui territori. I pentastellati hanno tre parlamentari in Ciociaria: Luca Frusone, Ilaria Fontana ed Enrica Segneri. Più un consigliere regionale, Loreto Marcelli, e alcuni consiglieri comunali. Il confronto dovrebbe essere aperto subito, in contemporanea con quello nazionale.

Uno scenario sul quale Francesco De Angelis, Mauro Buschini, Sara Battisti e Antonio Pompeo dovrebbero lavorare da…ieri.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright