Ritorno al futuro 4: la ‘DeLorean’ anti Covid riparte da Fiuggi

Fiuggi torna ad essere il salotto del dibattito estivo. Tra politica, economia, cultura, religione. Si comincia questo week end con “Ritorno al futuro: il mondo che verrà”. Da Brunetta a Carfagna, da Zingaretti a Garavaglia. Perché Fiuggi è viva

Marco Barzelli

Veni, vidi, scripsi

Magari ci fossero Emmett “Doc” Brown e Marty MacFly, a bordo della DeLorean, e tornassero indietro nel tempo fino all’ultimo anno Avanti Covid, per evitare la diffusione del virus in tutto il mondo. Di macchine del tempo, però, pare che non se ne vedano ancora in giro: come nella trilogia di Robert Zemeckis, ambientata nell’immaginaria Hill Valley. C’è un quarto capitolo, però, concreto e in salsa ciociara: Ritorno al futuro: il mondo che verrà”. Verrà girato a Fiuggi venerdì 18 e sabato 19 giugno. Perché, richiamando il titolo della prestigiosa serie di eventi che aprirà, occorre tracciare «la strada per la ripartenza» per «superare la pandemia».

Avverrà dallo splendido complesso delle Terme di Bonifacio VIII: in occasione dell’inaugurazione della stagione estiva. E la celebre e salutare Acqua di Fiuggi sarà il fiore all’occhiello. Di cosa? Di quella che sta per essere rilanciata come Capitale della Salute e del Benessere: non solo italiana bensì mondiale.    

Il cast di Fiuggi

Renato Brunetta (Foto: Sara Minelli / Imagoeconomica)

Il cast è di tutto rispetto. Interverranno quattro ministri del Governo Draghi: Renato Brunetta (Semplificazione e Pubblica Amministrazione), Mara Carfagna (Sud e Coesione Territoriale), Massimo Garavaglia (Turismo) e Stefano Patuanelli (Politiche Agricole, Alimentari e Forestali). E poi ancora la viceministro dello Sviluppo Economico Alessandra Todde, la sottosegretaria ciociara alla Transizione Ecologica Ilaria Fontana e il segretario generale del Ministero degli Esteri Ettore Sequi.

Alla prima giornata del Forum, che strizzerà l’occhio all’Innovazione e all’Ambiente, prenderà parte il quartetto Carfagna-Brunetta-Fontana-Patuanelli. Offrendo, nell’ordine, un focus sul Piano di ripresa e resilienza (Pnrr), la ricetta per la ripartenza dell’Italia, i passi concreti per la transizione ecologica e un accento sulle ricchezze della terra.

Lo faranno a Fiuggi, in provincia di Frosinone: dove è partito l’impulso alla nascita del Consorzio industriale unico del Lazio, il più grande d’Italia. E nel Basso Lazio, in attesa del “Mini Ministero”, c’è già l’ottavo ente camerale del Belpase: l’accorpata Camera di Commercio Frosinone-Latina. Ecco perché un pezzo di Governo verrà proprio a Fiuggi, in Ciociaria, per delineare la ricostruzione nazionale nel terzo dopoguerra. (Leggi qui La giunta dice si al Super Consorzio Industriale, qui L’asse Pd – Lega genera la più grande occasione di ripartenza per il Lazio ma anche qui Il gigante Camera di Commercio del Basso Lazio: ecco come si muoverà).

Politica, teologia, economia

Padre Antonio Spadaro (Foto: Leonardo Puccini / Imagoeconomica)

La Politica, nell’occasione, si alternerà con la Teologia, l’Economia della Qualità, la Scienza e l’Ecodesign. Padre Antonio Spadaro, direttore della secolare Civiltà Cattolica – la rivista dei Gesuiti, la più antica in lingua italiana – proporrà una terza via tra tecnologia e umanità.

Per Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola – all’insegna di Green Economy, cultura e coesione sociale – è necessario cambiare e puntare su sostenibilità, innovazione e bellezza. Prenderà la parola, poi, la migliore innovatrice italiana: la ricercatrice Anna Tampieri, direttrice dell’ISTEC CNR (Istituto di scienza e tecnologia dei materiali ceramici), premiata da ITWIIN (Associazione donne inventrici e innovatrici) anche e soprattutto per lo sviluppo di nuovi biomateriali e dispositivi per la rigenerazione di ossa, cartilagini e denti.

Cederà il passo all’architetto Mario Cucinella, fondatore del pluripremiato studio internazionale MCA: per unire storia e cultura architettonica alla nuova fase di rinascita, nel segno delle strategie ambientali ed energetiche.

Fiuggi torna a far discutere

Il sindaco di Fiuggi Alioska Baccarini (Foto: Valerio Portelli / Imagoeconomica)

Ad aprire la giornata del 18 giugno, a partire dalle 17, saranno il “padrone di casa” e uno dei principali promotori del Forum: il sindaco di Fiuggi Alioska Baccarini e il presidente nazionale di Confimpreseitalia, Guido D’Amico, membro del Consiglio di amministrazione di Acqua e Terme Fiuggi S.p.A. E alle introduzioni e ai saluti iniziali si uniranno, nell’ordine, il deputato Francesco Zicchieri – componente della Commissione Cultura della Camera – e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. A moderare l’evento sarà il giornalista Andrea Pancani, noto conduttore del programma Coffee Break di La7, con tanto di commento della collega e scrittrice Maria Elena Capitanio: editrice e direttrice della rivista Le Cahier.

La seconda puntata, programmata per sabato 19 alle 10, sarà incentrata invece sul turismo. La moderatrice sarà l’ex politico e neo conduttrice televisiva Nunzia De Girolamo, e farà da commentatore il giornalista, scrittore e autore televisivo Massimiliano Lenzi. I saluti istituzionali, oltre che ai vertici di Acqua e Terme Fiuggi, saranno affidati all’assessora comunale Simona Girolami: delegata al Turismo, allo Sviluppo Economico e alle Attività Produttive. A introdurre i lavori, invece, sarà il senatore Massimo Ruspandini. Un tuffo nel passato per lui, che dal 2009 al 2013 fu assessore provinciale al Turismo.

Esempi da un mondo che riparte

Il sindaco di Firenze Dario Nardella (Foto: Leonardo Puccini / Imagoeconomica)

Il primo intervento sarà quello del segretario della Farnesina, l’ambasciatore Ettore Francesco Sequi: Il mondo che riparte, esempi virtuosi e confronti. Arte e bellezza, come cuore pulsante dell’economia, rappresentano il connubio vincente dalla Culla del Rinascimento: lo promuoverà il sindaco di Firenze Dario Nardella. C’è poi un gruppo internazionale, Ceo for Life, che raggruppa i Chief Executive Officer – gli Amministratori Delegati – improntanti alla Sostenibilità e ai principi della Corporate Social Responsability (CSR): la Responsabilità Sociale d’Impresa, ovvero il giusto compresso tra etica e profitto. Ne parlerà il fondatore della Ceo for Life Community, nonché promotore degli omonimi Awards, Giordano Fatali. Ad illustrare i processi di trasformazione delle aziende, invece, penserà la viceministro dello Sviluppo Economico Alessandra Todde.

Le ricchezze del Lazio saranno poi esaltate dall’assessora regionale al Turismo Valentina Corrado: mostrando le chiavi della ripresa a un passo dalla Capitale, dunque davvero a portata di mano. Lo farà prima di passare il testimone alla consigliera regionale Sara Battisti, la fiuggina doc che spazierà dallo sviluppo economico alla ricerca fino ad arrivare all’innovazione.

E che i punti di riferimento di un’Italia sostenibile debbano essere anche e soprattutto le città termali lo accentuerà Massimo Caputi: il presidente di Federterme, sin dal 1919 l’unica Federazione italiana delle industrie termali, delle acque minerali e del benessere termale. E nella suggestiva cornice della Fonte Bonifacio VIII di Fiuggi, o meglio della Capitale mondiale del Benessere, chiuderà il cerchio il ministro Massimo Garavaglia: prospettando quei nuovi orizzonti che risolleveranno il Turismo dopo la pandemia.   

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright