Magliocchetti sfida Ottaviani – Piacentini, Forza Italia senza pace (Insider)

Le truppe si schierano in vista dello scontro finale all'interno di Forza Italia. Danilo Magliocchetti capogruppo in provincia è un triplo segnale. La conta avverrà durante le elezioni.

La contromossa di Mario Abbruzzese non si è fatta attendere. Danilo Magliocchetti, neo capogruppo di Forza Italia alla Provincia e capogruppo al Comune capoluogo, ha effettuato un triplo endorsement: allo stesso Abbruzzese per la Camera dei deputati (collegio uninominale della Camera Cassino), a Pasquale Ciacciarelli (regionali), a Beppe Incocciati (terzo posto nel listino proporzionale del Senato, posizione altamente eleggibile).

La scelta di Magliocchetti rompe il fronte del gruppo azzurro di Frosinone, che domenica aveva sì partecipato alla manifestazione di presentazione di Abbruzzese a Cassino, ma avendo cura di farsi fotografare con Antonello Iannarilli. Nicola Ottaviani, Adriano Piacentini e Alessandra Mandarelli avevano lanciato il messaggio inequivocabile: “noi sosterremo Iannarilli”. (leggi qui Mario Abbruzzese ed il destino del Pavone) Un atto di guerra nei confronti non soltanto di Paquale Ciacciarelli ma anche e soprattutto di Mario Abbruzzese. Perfino nei confronti di Antonio Tajani, considerando che neppure l’indicazione eleggibile di Incocciati è piaciuta ad Ottaviani.

Abbruzzese era corso ai ripari già mettendo in lista alle regionali Moira Rotondo, per un ticket forte con Ciacciarelli. Questo perché Iannarilli sta cercando di raccogliere tutti i “ribelli”. Lo scontro politico sarà durissimo. E si sposterà inevitabilmente al Comune di Frosinone. Adriano Piacentini non ha gradito affatto la scelta di Danilo Magliocchetti e il 5 marzo il tema sarà posto all’attenzione del gruppo di Forza Italia del capoluogo. Nel frattempo nervi rigorosamente tesi.

Intanto però la maggioranza di centrodestra che sostiene Ottaviani un candidato alle regionali ce l’avrebbe: è Carlo Gagliardi, consigliere comunale di Cuori Italiani, inserito nella lista di Forza Italia in quota Augello-Quagliariello. Grazie all’azione diplomatica di Carmine Tucci, fondamentale per tenere la maggioranza ad Ottaviani nella scorsa consiliatura quando iniziarono gli strappi nel centrodestra. Poi Tucci ha presentato una lista, Cuori Italiani appunto, che esprime un assessore (Rossella Testa) e un consigliere (Carlo Gagliardi).

Perché Gagliardi dovrebbe continuare ad appoggiare sindaco e maggioranza se nessuno lo sosterrà alle regionali? Un ulteriore fronte aperto nel centrodestra del capoluogo. Ci sono pure le situazioni di Marco Ferrara (Fratelli d’Italia) e di Francesco Trina, dato per vicinissimo alla Lega. Dopo il 5 marzo la consistenza dei gruppi consiliari di centrodestra potrebbe cambiare di molto. Con Forza Italia divisa tra Ottaviani-Piacentini e Magliocchetti.

Il barometro politico annuncia la bufera.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright