Maurizio Stirpe

L’amalgama speciale del Frosinone

Il lavoro sul campo e fuori di mister Fabio Grosso, quello della società: le strategie del presidente Maurizio Stirpe, l’impronta del direttore Guido Angelozzi. E un organico che non deve porsi limiti. I giallazzurri hanno un obiettivo davanti, quello di non rendersi raggiungibili nemmeno a… vista. Con 21-23 punti si vola. Ma già dalla prossima ci saranno trappole

Fine della Belle Epoque: Fiuggi sceglie il 4.0

Nasce Salus per Aquam: è la Spa che riunisce Acqua, Terme, Golf e centri sportivi. La presentazione in municipio. L’ex AD di Ferrovie Gianfranco Battisti è il presidente. Si resta nel segmento premium ma sono finiti gli Anni 70. Si punta su benessere e salute. Nuovi impianti e tecnologie. E massima attenzione all’ambiente: carbon free entro il 2030. E poi sulla Tav…

Non solo gol e vittorie, il Frosinone produrrà energia pulita per la città

Il club giallazzurro ha annunciato il completamento dell’impianto fotovoltaico allo stadio “Stirpe” che diventerà autosufficiente e potrà pure servire l’intera comunità. “Gli investimenti della società e la lungimiranza del presidente consentiranno la riduzione di 285 tonnellate di immissione di CO2”, ha detto il direttore Gualtieri

Dietro il primato l’ennesima lezione del Frosinone

Il progetto lanciato oltre un anno fa dal presidente Maurizio Stirpe si sta rivelando vincente. Si possono raggiungere risultati importanti puntando su un calcio sostenibile con al centro i giovani, le infrastrutture e le competenze. L’esempio della Primavera in vetta dopo la promozione

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright