Stefano Lorusso

Daniele, il temerario che ha studiato da moderato. E che ha un patto con gli anagnini

Il sindaco Natalia guarda ad una competenza che non c’è più. E ad un rapporto diretto con gli elettori. Nel 2014 perse sull’onda del caso Fiorito e dell’antIpolitica. Oggi dopo il Covid si toglie qualche sassolino dalla scarpa e sull’ospedale accusa. Magrini non ha finito quello che Lorusso aveva iniziato. E su green economy e Tav dimostra di saper guardare lontano. Cioè oltre burocrazia e campanilismi.

2 Condivisioni

Orfano di Lorusso, Natalia cambia strategia sulla Sanità

Il sindaco di Anagni denuncia il taglio ai servizi sanitari locali. È il segnale di un cambio di strategia. Al posto del lento avvicinamento praticato con il manager Asl Lorusso. Cosa blocca Anagni. Ed in che modo può sperare di rompere l’accerchiamento. La tattica di Mitrano a Gaeta,

2 Condivisioni