Una giunta politica per puntare al terzo successo consecutivo

La nomina di Elisabetta Tozzi ricompone i rapporti tra il sindaco Ottaviani e Fratelli d’Italia in vista di elezioni nelle quali partiti e liste civiche saranno caratterizzate politicamente. In un quadro unitario

Una giunta politica per gli ultimi mesi della consiliatura per presentarsi alle elezioni con una coalizione motivata e al gran completo. Una scelta strategica che il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani ha preparato nelle ultime settimane, legandola alle primarie per dare un senso alla partecipazione. Elisabetta Tozzi sarà assessore alla polizia locale e alla protezione civile per Fratelli d’Italia. In pochi avrebbero scommesso in un quadro unitario dopo la situazione che ha portato all’estromissione di Fabio Tagliaferri in autunno. Ha voluto ricordarlo il senatore Massimo Ruspandini, leader del partito di Giorgia Meloni in Ciociaria. (leggi qui I due segnali politici dietro la scelta dell’assessore Tozzi).

Il senso politico nella Giunta

Riccardo Mastrangeli

Adesso la giunta di questi ultimi mesi di consiliatura ha al proprio interno esponenti di Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lista Ottaviani e Lista per Frosinone. L’asse portante di una coalizione che si affida ad un mix bilanciato di partiti e liste civiche.

In questa giunta Riccardo Mastrangeli (candidato a sindaco) è l’assessore al bilancio. Quello che ha risanato un deficit di 50 milioni di euro trovato da Ottaviani dopo l’insediamento del 2012. C’è una logica politica in tutto questo. Le liste che faranno parte dell’alleanza potrebbero arrivare perfino a quota 8-9, ma Nicola Ottaviani vuole trasmettere un forte messaggio di continuità amministrativa. Per questo la giunta che arriverà alle elezioni dovrà rappresentare tutte le forze di maggioranza.

Il vantaggio delle Primarie

Il centrodestra parte con diversi vantaggi: amministra il capoluogo da dieci anni, ha scelto il candidato sindaco attraverso le primarie, uno strumento che di solito utilizza il centrosinistra, sta ultimando delle liste che a Frosinone sono sempre molto forti e vanno a superare spesso la percentuale dello stesso candidato sindaco. (Leggi qui Mastrangeli ed il significato delle Primarie già scritte).

Nicola Ottaviani ha sempre puntato sui progetti amministrativi, attorno ai quali ha poi costruito delle maggioranze politiche. Come sindaco non ha parlato spesso di politica. Si è soffermato sullo stadio, sul Parco Matusa, sulla Monti Lepini, sui progetti che riqualificheranno lo Scalo e il Centro storico. Nella definizione  della giunta che lo accompagnerà in questo finale di mandato, però, ha voluto dare un’impronta politica perché alle elezioni il “biglietto da visita” della coalizione che sosterrà Riccardo Mastrangeli sarà quello del cambiamento della città negli ultimi dieci anni. (Leggi qui Mastrangeli: «Il mio programma per i prossimi 20 anni»).

Un cambiamento che ha fatto un sindaco di centrodestra con l’appoggio di una coalizione di centrodestra.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright