Articoli

Chi vince se… Le battaglie navali di Alatri e Sora

Partite che si giocano tenendo presente la possibilità del ballottaggio. Se il centrodestra non arriva al secondo turno a Sora si potrà parlare solo di catastrofe. Come nel caso di una sconfitta del Pd ad Alatri. Ma in generale leader e partiti hanno poco da guadagnare e moltissimo da perdere.

Le Primarie non bastano, al Pd serve una pacificazione

Il metodo per scegliere i candidati a sindaco può aiutare molto, ma solo a patto che si faccia un’autocritica seria su anni di divisioni: tra De Angelis e Scalia, tra Vicano e Fardelli, tra Marzi e Marini, tra Buschini e Pompeo. E forse magari servirebbe un congresso vero, non costruito a tavolino.

Tajani carica gli “azzurri”: “Nostro contributo fondamentale”

Il coordinatore nazionale ha riunito i vertici di Forza Italia lanciando la volata: “Abbiamo messo in campo la nostra classe dirigente migliore e nel centrodestra saremo decisivi”. La scossa dopo la lettera con la quale Silvio Berlusconi ha rifiutato la perizia psichiatrica. E in Ciociaria riflettori su Alatri e Sora.

Comunali, campagna elettorale con il freno a mano

L’eccesiva cautela dei big, i Partiti che si nascondono o si sganciano, perfino a Sora e ad Alatri. Le comunali del 23 e 4 ottobre saranno molto importanti per gli equilibri futuri. Ma probabilmente la paura di perdere prevale sulla voglia di sbilanciarsi. In questo modo però il territorio conta sempre di meno.

Maretta tra i ‘romani’ sul dopo Durigon

Maretta sulla sostituzione di Claudio Durigon come sottosegretario. I ‘nordisti’ della Lega vogliono un nome dei loro; i ‘romani’ chiedono un laziale. Il tentativo di mediazione su Freni. Che per alcuni sarebbe già bruciato

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright