Forza Italia

Forza Italia, ultima chiamata in Ciociaria

Mentre Antonio Tajani favoleggia di una centralità politica perduta e Claudio Fazzone si concentra sul Pontino, all’orizzonte ci sono le provinciali e le comunali di Frosinone. Tocca ai sub commissari rimboccarsi le maniche. Altrimenti gli “azzurri” inizieranno a sfocare.

Forza Italia si allinea a Lega e Fratelli. E diventa ininfluente

Nei momenti topici gli “azzurri” non riescono a smarcarsi. E le parole (ripetute da giorni) di Antonio Tajani sugli scontri di piazza di Roma dimostrano che il partito di Berlusconi non può smarcarsi dagli alleati. Intanto in Ciociaria da mesi non si vede un’azione forte di Claudio Fazzone. E il Partito continua a perdere voti. Dappertutto

Per Forza Italia Frosinone non esiste più

Dopo mesi e mesi la provincia di Frosinone non figura nel sito del coordinamento regionale del partito, nonostante le numerose segnalazioni. Il commissario è Claudio Fazzone. Ma perché non indicarlo? Il precedente della nomina ribaltata di Alessandro Battilocchio. Eppure la Ciociaria è una roccaforte “azzurra”.

Natalia: «Una Forza Italia più green e moderna»

L’Agenda green per Forza Italia. A scriverla è il sindaco di Anagni Daniele Natalia. Forte dell’esperienza che ha devastato l’ambiente della sua città. Ma anche delle moderne soluzioni già sperimentate. Vuole aprire un dibattito nel Partito

Berlusconi conferma Tajani e traccia la rotta

Dalla fiducia rinnovata a Tajani alla lotta al Covid. Dalla stima per Draghi alla sfida con la Cina. Le difficoltà nel trovare i candidati sindaci e la nascita di Coraggio Italia. Silvio Berlusconi manda una serie di segnali. Forti. Per dire che c’è. E che detta ancora lui la linea

Così Tajani ha riportato Forza Italia al centro

Il coordinatore nazionale degli “azzurri” è il pilastro strategico della maggioranza che sostiene Draghi: guarda all’Europa, tiene le distanze dalla destra sovranista e parla di economia, competenze e merito. Ha avviato la svolta nel partito.

Forza Italia di governo: vince la linea di Tajani

In consiglio dei ministri gli “azzurri” dimostrano senso di responsabilità e prendono le distanze dalla Lega. Nel Lazio si tengono lontani dalle beghe tra Carroccio e Fratelli d’Italia. Ora il coordinatore nazionale getterà uno sguardo anche in Ciociaria.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright