Ginevra Bianchini

Da Stalingrado ciociara a roccaforte di patrioti

Una città che ha fatto dell’originalità un tratto distintivo. Con meno contraddizioni di quanto sembri. Quando tutti erano democristiani era rossa. Ed oggi è la cittadina più a destra d’Italia forte della sua vocazione alla rottura.

Non solo Caligiore e Ruspandini: tutte le incognite di Ceccano

Il centrosinistra si riorganizzerà per vincere, magari candidando Giulio Conti? Nel centrodestra il senatore di Fratelli d’Italia sceglierà ancora un taglio civico o si affiderà ai partiti? Cosa faranno Corsi, Aversa e Misserville? E Aceto e Bianchini? Tante le variabili, pochissime le certezze.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright