referendum

Pd, ma dove vai se i gruppi parlamentari non ce l’hai?

Livello massimo di preoccupazione di Nicola Zingaretti per l’insofferenza di Base Riformista all’interno del partito. La battuta al vetriolo dei fedelissimi su Marcucci: “Al Senato Italia Viva ha due capigruppo, noi nemmeno uno”. L’ipotesi dello strappo che allarma il segretario. E a livello locale Fantini monitora l’area di Pompeo.

Dall’uno vale uno all’uno… vale l’altro

Il voto? Già archiviato. Ora però ci sono le conseguenze. Con il nodo cruciale della rappresentanza dei territori. Le speranze politiche su Frosinone e Latina si ridimensionano. In numero ed in qualità. Perché le chiavi le avranno le segreterie.

Gialloverde, il colore della sconfitta

Le Regionali di quest’anno mettono in evidenza il fallimento politico del progetto di Lega e Cinque Stelle, ex alleati di Governo. Matteo Salvini evidenzia il tracollo pentastellato, ma deve fare i conti anche con il proprio ridimensionamento. I rimpianti di Luigi Di Maio.

La vittoria di Zingaretti, la sconfitta di Salvini

Ad urne aperte ci sono già vincitori e vinti di queste elezioni. Nicola Zingaretti ha vinto la sua scommessa. Ora è l’uomo forte del Partito. Ed il Pd è il primo Partito nell’alleanza. Lo sconfitto è Salvini: nessuna traccia del 7-0 profetizzato. In Veneto la civica di Zaia ha preso tre volte i voti della Lega

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright