Matteo Renzi

Salera: «Mi chiamano pitbull ma azzanno solo per difendere Cassino»

Pratico perché abituato ai numeri e a volte ruvido, il sindaco di Cassino parla del futuro politico e dei retroscena del passato. Il distacco da Petrarcone. la riunione in cui si decise che il candidato doveva essere lui. L’incubo del Covid. E chi voleva cassino Zona Rossa. Un carattere difficile. Al punto che lo chiamano Pitbull

2 Condivisioni

Gino ‘il pompiere’ spegne l’incendio tra Salera e De Sanctis

Il chiarimento tra Renato De Sanctis ed il resto della maggioranza che governa Cassino. Con Ranaldi nei panni pompiere. Ma intanto prende fuoco un fronte del Pd. Il commissario Romeo Fionda inizia a mettere i puntini sulle ì. E dice che non c’è spazio per chi vuole imitare Gori contro Zingaretti.

2 Condivisioni

Zingaretti ha deciso: non si lascerà logorare

Lo stallo del Movimento 5 Stelle, i continui “distinguo” di Renzi e il fuoco amico nel Pd rischiano di provocare danno enormi soprattutto dopo l’election day di settembre. Toscana, Puglia e Marche faranno la differenza, ma il segretario del Pd non intende fare da capro espiatorio.

2 Condivisioni

Ma dove vai se i voti li hai

Dopo Giorgio Gori anche Irene Tinagli “punge” Zingaretti. Ma la storia dimostra che chi esce dal Pd rimedia fallimenti storici: Bersani e D’Alema, Renzi, Calenda. I Democrat però devono accelerare sull’economia. A livello locale non ha senso rinviare il congresso.

2 Condivisioni

Italia Viva perde pezzi. Archidiacono molla tutto

Le richieste di ‘purismo’ politico del coordinatore del Partito di Renzi cadono nel vuoto. E Italia Viva resta in comparaggio con la civica ‘Latina bene Comune’ che sostiene Damiano Coletta. E preclude ogni abboccamento con il centrodestra di Claudio Fazzone per le prossime Comunali.

2 Condivisioni