Matteo Salvini

Regione Lazio e Comune di Roma: l’incrocio della verità

Gasparri rilancia la candidatura di Guido Bertolaso per il Campidoglio, nella Lega si torna a parlare di Giulia Bongiorno. Gli alleati vogliono cercare di limitare lo strapotere dei Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che però va avanti. Le variabili Renzi e Calenda e le prossime regionali. Tutto in gioco all’ombra del Cupolone.

2 Condivisioni

Se poi non ci capiamo più niente non è colpa nostra

Senza Ricevuta di Ritorno. La ‘Raccomandata’ del direttore su un fatto del giorno. Da Astrazeneca alle riaperture e fino a Buschini: se al mattino ci dicono una cosa e la sera è vero il contrario poi non è colpa dei cittadini se non ci capiscono più niente.

2 Condivisioni

La centralità della Lega. Non necessariamente al… centro

“Ma perché non pensa all’Ilva?”. I fedelissimi di Salvini incalzano Giorgetti. Il Capitano sa che dovrà tenere duro fino all’elezione del capo dello Stato, ma è anche pronto al ribaltone (se servisse). Nel Lazio e in Ciociaria le garanzie sono Durigon e Zicchieri. Ottaviani studia attentamente l’evolversi della situazione.

2 Condivisioni

La Lega sterza a destra. E adesso Ottaviani che fa?

Matteo Salvini pronto allo strappo e all’uscita dal Governo Draghi. Il Carroccio non tocca palla in consiglio dei ministri e la linea rigorista allontana le riaperture. Il Capitano ha già deciso: prossime settimane decisive. Il coordinatore provinciale dovrà correggere la rotta, lasciano il centro.

2 Condivisioni

Lega-FdI da una parte, Pd-5S dall’altra. Assi o polveriere?

A livello nazionale si sta delineando nuovamente un’impostazione maggioritaria. Ma è nei territori che si costruiscono le alleanze, dalla base. In Ciociaria la competizione tra Ruspandini e Ottaviani è ai massimi livelli, mentre tra Democrat e pentastellati c’è solo un silenzio cosmico.

2 Condivisioni