Serie B

La Serie B e il tempo effettivo, brand & spettacolo lo vogliono più alto

Un’analisi sui maggiori campionati di 36 leghe riferito al 2021-’22 dà un risultato impietoso: i Cadetti giocano mediamente 57′. Numero abbassatosi nel campionato in corso. Frosinone-Modena è stata l’esempio di come una partita possa ormai cambiare ‘chimica’ nei 90′ più recuperi sempre più variabili ed ampi. Il problema non riguarda solo l’introduzione delle 5 sostituzioni

Serie B, gli interrogativi della ripartenza

S’avvicina la ripresa del campionato dopo la sosta invernale. Cosa ci aspetta? Proviamo a giocare d’anticipo con 5 domande sul girone di ritorno. Il Frosinone è davvero la favorita alla Serie A? Quali le rivali più pericolose? Quanto inciderà il mercato? Dopo il giro di boa, sarà un altro campionato? Il peso dei bomber?

Frosinone, 39 punti valgono un’ipoteca sulla Serie A

Sabato la squadra di Grosso ripartirà da tante certezze. Una su tutte arriva dalla statistica: dal 2000 ad oggi solo 3 squadre (Novara, Mantova e Genoa) non sono state promosse con questo score dopo 19 giornate. Ed anche il titolo d’inverno regala tante speranze: negli ultimi 10 anni quasi sempre in A le prime al giro di boa

Frosinone, le fondamenta restano solide. Arbitri: ora parlate e spiegate

La frenata nelle ultime 5 partite (6 punti) non ha scalfito le basi e le certezze di una squadra che chiuderà l’andata in testa a prescindere dal risultato con la Ternana. A Genova il calo nella ripresa e lo scarso cinismo le cause del ko. Capitolo-arbitri: la vera questione è la mancanza di trasparenza, i tifosi hanno diritto di sapere i motivi delle decisioni

I campionati si vincono con la difesa: Frosinone è sulla strada maestra

In Italia hanno quasi sempre trionfato le squadre più solide. Gli scudetti ma anche le promozioni in Serie A sono state costruite a partire dalla retroguardia. La storia fa un assist al Frosinone: negli ultimi 10 anni sono salite nel massimo campionato le formazioni che hanno subito meno reti. La squadra di Grosso ha il reparto arretrato più forte grazie al lavoro di tutto il collettivo

Il Frosinone primo in classifica, per tanti è un ostacolo vero

Sono bastati 5 punti in 3 partite con squadre che arrivavano da percorsi netti importanti a far alzare qualche critica sui giallazzurri. Ma la squadra di Grosso esprime sempre il miglior calcio della B, certificato dai numeri. Nel trittico Sudtirol-Reggina-Pisa concesso un tiro e mezzo agli avversari. La porta di Turati ha collezionato il 10% delle 104 gare a reti inviolate tra i Cadetti. Assorbite al meglio le assenze di Kone e Lucioni. E tanto altro…

Media inglese salva e porta blindata: il Frosinone può accontentarsi

Il punto contro il Pisa pesa anche se Reggina e Bari si sono avvicinate. La squadra di Grosso ha pagato un po’ di stanchezza ma ha allungato la striscia positiva (10 turni) ed ha confermato una solidità difensiva invidiabile non concedendo agli avversari neppure un tiro in porta come era successo al “Granillo”. Domenica con il Genoa per conquistare il titolo d’inverno

Troppo… forte: il Frosinone ribalta anche la storia della Serie B

La formazione giallazzurra in controtendenza con un campionato in genere equilibrato e tirato. Negli ultimi 10 tornei solo il Benevento ha avuto un vantaggio maggiore sul secondo e terzo posto dopo 16 turni. Dopo l’impresa di Reggio Calabria, i ciociari hanno lanciato un’opa sulla promozione in Serie A. Squadra senza limiti, ora assalto al titolo d’inverno

La Serie B fa… 13 ma perde di credibilità

Sempre più record di esoneri tra i cadetti a conferma della scarsa programmazione di diversi club. Anche il Genoa cambia: via Blessin, dentro Gilardino dalla Primavera. E’ il sesto campione del mondo 2006 a salire sul palcoscenico del secondo campionato nazionale. Finora, comunque, solo Bisoli e D’Angelo hanno dato la sterzata a Sudtirol e Pisa. E Grosso diventa il tecnico più “longevo” del torneo

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright