Serie Bkt

Frosinone, la rivoluzione è servita: tanti giovani e nel finale i botti

La squadra giallazzurra è uscita rifondata dal mercato secondo le nuove linee dettate dalla società. Diciannove gli arrivi e 24 le partenze tra cessioni, fine prestiti, svincolati e rescissioni. Diversi i baby prelevati dalle categorie inferiori e dall’Estero per creare valore in futuro. Canotto e Garritano due grandi opportunità. Ricci la classica ciliegina. Gli ultimi acuti (Casasola e Cicerelli) portano esperienza e qualità. Giovedì parlerà il direttore Angelozzi

Un Frosinone d’autore sbanca Vicenza 0-2

È un Frosinone da Accademia del calcio. Squadra di lotta e di governo. A Vicenza è 0-2 con tante buone azioni di gioco. Ciano si conferma chirurgico al 4′ con un gran colpo di testa. Nel finale il raddoppio su rigore di Maiello. Canotto a raffica ma non è fortunato

Le 300 candeline di Ciano tra gol, assist e giocate di fino

Sabato pomeriggio al “Menti” di Vicenza l’attaccante del Frosinone potrebbe tagliare l’importante traguardo che lo proietterà nella storia della Serie B. Ad impreziosire questo primato 83 reti (e 63 assist) che lo fanno il quarto marcatore di sempre in attività tra i cadetti. L’esordio dieci anni fa con il Crotone. Ha vestito anche le maglie di Cesena, Padova ed Avellino.

Grosso insegna calcio: Frosinone in cattedra

La bella prestazione e il pareggio ottenuto con il Parma all’esordio nella stagione numero 11 di serie B del Frosinone, schiude la porta su una nuova éra nella storia del calcio giallazzurro. Piedi ben piantati a terra, le premesse fanno ben sperare

Le scelte di mercato pagano ma i meccanismi difensivi vanno oliati

Al di là del pareggio esordio incoraggiante del Frosinone contro il Parma. Più luci che ombre per la truppa di Fabio Grosso che ha fatto soffrire Buffon e compagni grandi favoriti alla promozione diretta. Ottima risposta dai neo acquisti e dai giovani. Ha colpito il carattere della squadra che ha saputo reagire dopo la rete dell’1-2 di Man. Ma c’è ancora tanto da migliorare: in occasione dei 2 gol emiliani la squadra ha perso le misure e poi in zona gol bisogna essere più “cattivi”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright