Nicola Zingaretti

Da colle a colle: Conte e Virginia Raggi al bivio

Quirinale e Campidoglio vicini come non mai nell’architettura dell’immediato futuro politico. Con Raggi che tenta il bis fra rimpasti e salvezza improbabile e con Conte che sul colle cerca (anche) la kryptonite per disinnescare Renzi.

2 Condivisioni

La mina politica nascosta nell’Ambiente di Ceccano

La sottile manovra dell’ex sindaco Antonio Ciotoli. Elogia la Regione per la bonifica ma in realtà si prepara a colpire un bilancio che rischia di perdere le grandi occasioni del recovery. Il tema Ambiente è un nervo scoperto. A Ceccano come a Patrica. Ma si sta facendo molto rumore. In realtà chi ha il potere di agire non lo sta facendo

2 Condivisioni

Un vaccino per la sindrome di Stoccolma

Il voto al Senato mette in luce una chiara serie di casi da ‘Sindrome di Stoccolma’. Parlamentari e leader che si consegnano ai loro avversari lodandoli. Da Salvini – Meloni – Berlusconi per passare ai casi Rossi e Polverini. Il più grave è Conte: si consegna alle Big Pharma che non gli mandano poi i vaccini: per darli agli Usa o a chi li paga molto di più

2 Condivisioni

E Conte diventò il problema più grande per Zingaretti

Più il premier resta a Palazzo Chigi più il Partito Democratico arretra e smarrisce la strada tracciata con Piazza Grande. Il segretario lo ha capito bene e adesso proverà a favorire un Governo guidato da un altro. Senza temere le elezioni anticipate. Ma Conte è pronto a resistere.

2 Condivisioni

La bomba Orlando a La7. Perché il Pd non teme il voto

I sondaggi delineano un quadro nel quale l’eventuale partito di Giuseppe Conte toglierebbe consensi di Democrat. Nicola Zingaretti è stanco di “trasfusioni di sangue” e il suo vice ha delineato uno scenario diverso. Conclusione: o Conte si adegua o può andare a casa.

2 Condivisioni