Nicola Zingaretti

Zingaretti rottama Veltroni e Renzi. Ora tocca ai territori

Il segretario supera l’impostazione maggioritaria e la vocazione leaderistica del Pd. Adesso però si tratta di capire cosa succederà nei territori. In Ciociaria Francesco De Angelis, Mauro Buschini, Sara Battisti e Antonio Pompeo dovrebbero concentrarsi su una sola sfida: ritrovare la coalizione perduta puntando sulla società civile. Non c’è altra strada.

2 Condivisioni

Democrat, i big muovono le torri: ma c’è la tregua

Dopo lo strappo di Acuto. De Angelis: «Non voglio né conte né scontri». Pompeo: «Basta caminetti e pacchetti di tessere». La sottolineatura: «Non presenteremo candidati alla segreteria della federazione». Il monito: «Smettiamo di parlarci dentro, rivolgiamoci alla gente»

2 Condivisioni

Di Maio attacca Renzi, M5S non impara la lezione

Neppure davanti a vicende come l’Ilva di Taranto e l’alluvione a Venezia le forze politiche della coalizione giallorossa trovano la forza per parlare con una voce sola. A prevalere sono sempre le posizioni dei singoli Partiti. Ma così l’esecutivo Conte bis è ancora più fragile.

2 Condivisioni

Ciociaria, Italia: l’arte di non decidere (di C. Trento)

I casi Ilva e Venezia sono tragedi collettive nazionali. ma anche sul nostro territorio se ne consumano ogni giorno per gli stessi motivi. Non c’è un grande progetto per questo territorio, non esistono programmi di rilancio attuabili in tempi rapidi, non si vede una proposta per creare qualche posto di lavoro.

2 Condivisioni

Pd, la rivoluzione di De Angelis. Ora si va alla conta (di C. Trento)

Svolta netta della componente di Francesco De Angelis. È accaduto durante l’assemblea di Pensare Democratico ad Acuto. «Non partecipo più ai caminetti, confronto al congresso». Messaggio all’area
di Pompeo: «Niente tavoli e via le correnti, chi vuole si candidi». Si rivolge ai giovani citando D’Alema: «Bussate più forte, tocca a voi accendere il sogno»

2 Condivisioni

La lezione del “compagno Akel” al Pd di Zingaretti

A trent’anni dal passaggio dal Pci al Pds Occhetto dice: “La Bolognina aveva fatto i conti con il crollo del paradigma comunista, oggi abbiamo bisogno di una nuova che faccia i conti con il crollo delle forze socialiste e di sinistra, sia moderate che radicali”. E a Propaganda Live legge Antonio Gramsci.

2 Condivisioni

Da Piazza Grande a Piazza Maggiore: ultima chiamata per Zingaretti

Il popolo del centrosinistra di Bologna ha lanciato un doppio messaggio al segretario del Pd: c’è chi non vuole arrendersi all’avanzata della Lega di Salvini, ma al tempo stesso è ora di prendere decisioni nette nei confronti dell’immobilismo dei Cinque Stelle e della continua rottamazione di Matteo Renzi.

2 Condivisioni

Renzi dichiara guerra al Pd. E adesso Zingaretti che fa?

Il leader di Italia Viva: “Vogliamo fare ai Dem quello che Macron ha fatto ai socialisti francesi: assorbirne il consenso per allagare al centro e alla destra moderata”. Adesso il segretario nazionale del Partito Democratico deve rispondere, perfino con le elezioni anticipate.

2 Condivisioni