Silvio Berlusconi

Il deputato studia da sindaco: Conte va alla festa del patrono

L’ex cinque volte deputato di Forza Italia (e due volte sottosegretario) supera la sua proverbiale difficoltà con le manifestazioni piene di folla. E va alla festa patronale di Trivio. Primo passo verso la strategia della popolarità. Con cui puntare di nuovo alla carica di sindaco

2 Condivisioni

Il gigante centrodestra ha i piedi d’argilla in Ciociaria

A livello nazionale l’ondata di piena è alimentata dal carisma di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Ma il senso di coalizione sui territori si è perso. Soprattutto in Ciociaria, dove non mancano i segnali di allarme: da Cassino a Ceccano. I big locali non hanno voglia di confrontarsi. Attenzione però a quando dovranno servire i territori.

2 Condivisioni

Renzi dichiara guerra al Pd. E adesso Zingaretti che fa?

Il leader di Italia Viva: “Vogliamo fare ai Dem quello che Macron ha fatto ai socialisti francesi: assorbirne il consenso per allagare al centro e alla destra moderata”. Adesso il segretario nazionale del Partito Democratico deve rispondere, perfino con le elezioni anticipate.

2 Condivisioni

Il gioco di Mara che sta facendo impazzire Berlusconi e Renzi

La Carfagna apre e poi chiude le porte, ma intanto si è già ritagliata un ruolo nel Centro che verrà. La Meloni la vorrebbe candidata alla presidenza della Campania, ma lei non vuole gentili concessioni da Salvini. Il Cavaliere lancia l’ennesimo ultimatum, ma dovrà trovare il coraggio di espellerla. L’ex Rottamatore alla finestra.

2 Condivisioni

A rimorchio dei leader

La dimensione locale conta sempre di meno nei meccanismi di costruzione del consenso: se fai parte della Lega di Salvini o di Fratelli d’Italia della Meloni non c’è bisogno di fare campagna elettorale. Stessa impronta leaderistica per Cinque Stelle, Forza Italia e Italia Viva. L’unica eccezione è rappresentata dal Partito Democratico, ma c’è bisogno di andare in controtendenza fino in fondo esaltando i territori.

2 Condivisioni