Unindustria

Saxa Gres al ministero: “Ecco tutte le date del nostro piano”

Francesco Borgomeo ha presentato il piano di rilancio del gruppo Saxa Gres, focalizzato sulla ceramica green e sull’economia circolare. Il piano include un nuovo investitore entro 90 giorni, espansione all’estero, e il completamento degli investimenti. Borgomeo sottolinea le sfide, criticando la burocrazia e la scarsa promozione del Made in Italy green.

Reno stacca la spina, via all’iter per la chiusura

La società Reno de Medici ha annunciato la cessazione dell’attività presso l’impianto di Villa Santa Lucia. I problemi sono legati ad un’autorizzazione. I sindacati cercano soluzioni per evitare i licenziamenti. La fabbrica è specializzata in cartoncino riciclato.

Urso conferma gli allarmi da Cassino: la deindustrializzazione è in atto

Il ministro Urso parla della necessità di “Invertire la tendenza ad una deindustrializzazione e ad una riduzione della produzione di autovetture”. Conferma così gli allarmi di Formisano e Borgomeo. Ottimista sul Tavolo di Sistema con Stellantis. Meno tranquilli i sindacati: chiedono di sapere dove e quando si faranno i nuovi modelli. Soprattutto: quali. Il caso Topolino in vendita da oggi.

La grande sfida per rilanciare l’industria in Ciociaria

Il confronto in Regione Lazio sul rischio di una grande fuga delle industrie dal territorio ciociaro. I numeri di De Angelis: “Occupate quasi tutte le aree industriali’. Il dito nella piaga. La ricetta di Sara Battisti. Il ruolo centrale del Consorzio Industriale. Il tavolo permanente. La visione di Coppotelli (Cisl)

L’allarme di Formisano: «Così ci portano via il meglio»

Un intero asse della componentistica Automotive si sta dissolvendo. per andare in Nordafrica. C’è un disegno industriale preciso. Di fronte al quale il territorio non sta reagendo. L’allarme dell’economista che guida Bpc. Gli algoritmi che non significano solo guadagni ma anche servizi: dipende come li usi. Gli extraprofitti che alcuni hanno già deciso di tagliare ed investire sui territori. Gli Stati Generali come ultima grande risorsa. Purché si faccia subito.

Stellantis, riparte la produzione: meno male che c’è S3

Il rientro in fabbrica per i 2.850 di Stellantis Cassino Plant. La marcia di avvicinamento a Dare Forward 2023. Sta cambiando tutto in modo rapido: i nuovi competitor sono Byd e Nio. Il Lazio ha rischiato di rimanere tagliato fuori. Il ruolo di Unindustria nella linea S3. Strategica e con effetti a cascata: da lì le operazioni Tecnobus e P4F

La biga alata non vola: addio pure alla ex Michelangelo

Dopo il primo fallimento era diventata La Biga Alata ma il suo “volo” è durato poco. Se ne va un’altra azienda. Baldassarra (Seeweb): “Non è colpa di un cigno nero ma è l’inerzia e la gommosità di un territorio”. Capuano (Cisl): “Progetti per Regione e Governo”. Natalia: “Datemi subito il depuratore”

Il magnete smagnetizzato e il requiem di Stirpe per la Ciociaria

Senza ambiguità, netto e ruvido a costo di apparire antipatico. Maurizio Stirpe mette la politica del territorio di fronte alle proprie responsabilità: “Il rischio di una desertificazione industriale è ormai dietro l’angolo se non si corre al più presto ai ripari”. Una terra che sta perdendo la sua grande opportunità di crescita.

Attenti al cigno nero: vertice Unindustria – sindacati

Il vertice urgente dei sindacati Cgil – Cisl – Uil. Nelle prossime ore videocall con Unindustria. Per avere conferma del j’accuse di Iamunno. Allarmati: ” contenuti di natura e valenza politica, ovviamente negativi per il sistema imprenditoriale”. Filctem sulla situazione nel Sud della Ciociaria. Chiarlitti: “”Lo sviluppo deve passare per la rinascita industriale. Per questo richiamiamo le Istituzioni”

Il destino di un comparto

Da Videocolor a Marangoni, da Ilva a Permaflex: la provincia di Frosinone quali elementi ha per poter riavere le sue fabbriche? La trasformazione è in atto: Aeffe, Seeweb, Hydrogen Valley e forse outlet. Ma senza che ci sia una visione. capace di imprimere una spinta

Almeno ditegli dove se ne devono andare

Una nuova coltellata alla schiena del sistema industriale nella provincia di Frosinone. Il Def oggi in approvazione in Regione prevede lo sviluppo industriale al Nord del Lazio. Dopo il caso Catalent e la norma che invita ad investire fuori dalla Ciociaria, l’ultima novità è un ospedale all’interno dell’Area di Sviluppo Industriale

Il nervo scoperto degli industriali

La presa di posizione della presidente di Unindustria Frosinone. A Montecitorio si ricordano che c’è il fiume Sacco. Ma non si ricordano che qui gli industriali devono aspettare il doppio per avere un’autorizzazione. E che dopo 30 anni il depuratore di Anagni non è stato ancora attivato

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright